Iovino, lista giovane e idee chiare: «Studio e cooperazione»


Ieri pomeriggio, presso il salone multimediale di via Sorgenti, il candidato sindaco Vincenzo Germano Iovino, della lista “Lavoriamo insieme per Montaguto”, ha presentato la lista e il programma amministrativo, durante un comizio pubblico che ha dato il via alla campagna elettorale. Il candidato Iovino ha aperto il comizio presentando, in ordine alfabetico, la lista, dopodiché ha passato la parola a Michele Pilla, che ha parlato a nome del gruppo giovani.

Pilla ha posto l’accento sulla linea verde dei candidati: due under 30, quattro trentenni, tre quarantenni e solo due over 50. Numeri che esprimono un concetto di fondo che il candidato Iovino ha sottolineato: “Noi più anziani abbiamo avuto il tempo di imparare ad amministrare, vogliamo che anche i giovani abbiano questa possibilità, per poi lasciare a loro le redini del paese”.

Poi Iovino ha presentato il programma elettorale (CLICCA QUI PER LEGGERLO INTEGRALMENTE), ponendo l’accendo in primis sulla necessità dello studio, studio della ricerca di fondi e finanziamenti. “Lo sviluppo arriva attraverso lo studio dei giovani. Il nostro team formerà un gruppo di lavoro giovanile che dovrà studiare il modo di reperire finanziamenti, di impostare progetti perché la nostra regione non sfrutta al 100% i finanziamenti europei. Tutti i giovani che vorranno collaborare troveranno le porte aperte”.

Fondamentale, ha ribadito Iovino, anche “la collaborazione da parte di tutte le attività commerciali, affinché si valorizzino le risorse del territorio. Abbiamo a Montaguto, per esempio, degli asparagi eccezionali, con cui realizzare dei piatti tipici che difficilmente possono essere mangiati altrove”.

Tutti gli obiettivi della lista candidata, precisa Iovino, “saranno perseguiti secondo le leggi e il bilancio. Non sforeremo. Ci sono molti lavori pubblici da fare, alcuni dei quali già finanziati, solo da appaltare. Noi faremo quello che è prioritario”.

Altro punto fondamentale è quello delle cooperative: “Il comune di Montaguto finanzia 50mila euro a cooperative di altri comuni. Mi chiedo: perché non ne creiamo una a Montaguto? Si creerebbero lavoro e ricchezza. Ma in questo devono essere i cittadini a farsi promotori”.

Delicata è la questione dell’assistenza sanitaria e agli anziani. “Ci sono imprenditori privati che potrebbero realizzare una struttura in paese, che logicamente, oltre a tutti i benefici del caso, porterebbe anche lavoro a Montaguto”.

Da valorizzare è il bosco comunale: “Al di fuori del bosco ci sono terreni su cui si potrebbero costruire, ripeto, fuori del bosco, attività sportive o un maneggio. Poi si potrebbe chiedere un piccolo canone a chi viene a trascorrere una giornata nel nostro bosco”.
C’è poi il discorso, accantonato, della zona archeologica: “Grazie ai finanziamenti delle Pale eoliche sono stati effettuati scavi che hanno portato alla luce un villaggio sannita del 300 a.C. Ciò potrebbe rappresentare un’enorme ricchezza per Montaguto”.

Montaguto che, precisa il candidato sindaco, “potrà portare a compimento il maggior numero di obiettivi solo con un’unione coi comuni. Più siamo, più cose riusciremo a fare”.

“Non chiamatemi sognatore – conclude Iovino -. I nostri sono obiettivi difficili da perseguire. Se riusciamo a realizzare una parte di tutto questo avremmo già raggiunto un gran traguardo. Ma per farlo serve il vostro voto. Occorre superare il quorum (50% + 1 degli aventi diritto al voto, ndr). Bisogna votare. Il commissario non può fare atti che esulano dall’ordinaria amministrazione, per cui rischiamo di bloccarci del tutto. Noi vogliamo la crescita di Montaguto, e per farlo serve il vostro voto”.

Nella foto da sinistra, Orazio Anzivino, Anna Bruno, Michela Palermiti, Fedele D'Alessandro, Katy Angela Sciarappa, il candidato sindaco Vincenzo Germano Iovino, Michele Pilla, Leonardo Bruno, Carmine Frisoli, Giuseppe Roberto e Rosa Vocale
Nella foto da sinistra, Orazio Anzivino, Anna Bruno, Michela Palermiti, Fedele D’Alessandro, Katy Angela Sciarappa, il candidato sindaco Vincenzo Germano Iovino, Michele Pilla, Leonardo Bruno, Carmine Frisoli, Giuseppe Roberto e Rosa Vocale

2014-05-11 10:47:37

Commenti

comments

Lascia un commento