Iovino: «Vorrei che a Montaguto riaprissero le scuole»


Primi passi per il neo sindaco di Montaguto, Vincenzo Germano Iovino. Anzitutto, la convocazione per il primo consiglio comunale della nuova amministrazione, con giuramento e insediamento della giunta, è prevista per venerdì 11 giugno, alle ore 18: la notizia non è ancora ufficiale, c’è ancora qualche incertezza. Vi daremo conferma a inizio settimana. Martedì 3 giugno, intanto, alle ore 21 si terrà la videochat con i montagutesi lontani, su questo sito.

Se avete domande per il sindaco potete inviare una email all’indirizzo materiale@montaguto.com.

Intanto, Iovino ha intrapreso alcune iniziative. «Ho parlato con il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Calvario “Don Milani” di Ariano Irpino, Marco De Prospo, e ho chiesto di incontrarlo. Appena avrò la data, convocherò i genitori dei ragazzi di Montaguto per capire se si possano riaprire le scuole elementari e medie in paese e proseguire con la materna. C’è un numero importante di alunni – tra i 35 e i 40. Se i genitori aderissero, io e il dirigente De Prospo ci recheremmo a Napoli, presso la soprintendenza, per capire se sia possibile riaprire le scuole».

Una notizia importantissima, questa, che potrebbe ridare ossigeno al paese.

C’è poi la questione depuratore, «che dovrà essere installato a valle – conferma il sindaco –. Abbiamo iniziato ad affrontare il discorso».

Si è parlato poi di via Roma: «C’è un progetto già finanziato, si parla di 350 mila euro per fognature, acquedotto e pavimentazione, nel tratto compreso dall’incrocio per la stazione fino all’Ariella».

Infine, Iovino intende abbellire il paese in vista dell’estate: «Voglio che il paese sia pieno di fiori. È un’idea che mi stuzzica già da un po’. Montaguto dev’essere un posto allegro, colorato».

Primi passi, dunque, in attesa del primo consiglio comunale. Intanto, per tutti i montagutesi che vorranno incontrare virtualmente il nuovo sindaco, rinnoviamo l’appuntamento a martedì 3 giugno, ore 21, su www.montaguto.com.

Commenti

comments

Lascia un commento