La casa di riposo di Monteleone di Puglia è ‘Covid free’


«Con lungimiranza, e un po’ di fortuna, decidemmo di chiudere la casa di riposo “Suor Maria Nazaria Albani” ai visitatori, foss’anche ai parenti più stretti. Ci furono critiche e qualche sommessa protesta, ma la decisione si è rivelata vincente: zero contagi tra gli ospiti della Casa di Riposo».

Lo afferma Andrea Chiacchiari, Presidente della struttura di Monteleone di Puglia, che prosegue: «La casa di riposo era stata chiusa agli accessi esterni alle prime avvisaglie della pandemia con una decisione presa di concerto con l’amministrazione comunale. Dal giorno successivo, quando ancora i decreti emanati dalla Regione consigliavano” ma non “imponevano” di adottare misure atte a contenere il diffondersi del Covid-19, le porte sono state chiuse e gli ospiti messi in protezione».

Prosegue Chiacchiari: «Ringraziamo i parenti degli ospiti che hanno accettato tali misure, dimostrando di comprendere da subito che in questo modo avremmo salvaguardato la salute dei loro cari. E per colmare i vuoti affettivi dovuti alla mancanza delle visite dei parenti, il personale si è sempre profuso in sorrisi e allegria verso i nostri anziani, garantendo il contatto con i loro familiari tramite video chiamate. Siamo orgogliosi di tutti gli Operatori della struttura, sempre attenti, infaticabili, preparatissimi professionalmente, che hanno seguito scrupolosamente i protocolli regionali e rispettato i piani di azione disposti dalla Direzione, atti a prevenire l’infezione e garantire la protezione sia degli operatori sanitari stessi che degli ospiti».

Conclude il presidente della casa di riposo di Monteleone “Suor Maria Nazaria Albani”: «Il lavoro di squadra di tutti è stato vincente. Non dobbiamo ABBASSARE LA GUARDIA e continuare sempre con lo stesso spirito. Da alcuni giorni i familiari nel rispetto delle norme previste dalla regione puglia, sono ritornati a visitare i propri familiari».

Commenti

comments

Lascia un commento