LA CHIESA DELLA MADONNA DEL CARMINE
La chies d lu Carm’n

La chiesa di Maria SS. del Carmine di Montaguto

La chiesa di Maria SS. del Carmine di Montaguto

La chiesa Parrocchiale, della anche chiesa della Madonna del Carmine, è stata restaurata dopo il terremoto del 1980. La struttura è a croce greca e risale al XVIII secolo, quando i nuovi signori di Montaguto, Luigi e Gregorio Pinto y Mendoza, ricostruirono il paese e donarono alla comunità la chiesa; questa fu poi portata a termine con il contributo spontaneo degli abitanti e con la rinuncia da parte del vescovo di Bovino alla decima. La chiesa esistente in passato, dedicata a San Giovanni Battista, era infatti ridotta a quel tempo a poche rovine, come del resto la gran parte del paese.

Nel corso dei secoli la chiesa della Madonna del Carmine ha subito diverse ristrutturazioni a causa delle calamità naturali ma anche per la sua difficile ubicazione nella parte più elevata del paese, esposta alle intemperie e fortemente battuta dai venti. Ciò che possiamo ammirare adesso è il frutto dell’ultimo restauro resosi necessario dopo il terremoto del 1980; la chiesa è infatti rimasta chiusa fino al 1991, a causa dei lunghi lavori che ne hanno ripristinato la struttura originaria a croce greca con volta a cupola. All’interno sono stati eliminati due altari laterali mentre resta l’altare maggiore risalente al 1888, al di sopra del quale è posta la vetrata con la raffigurazione della Colomba, simbolo dello spirito Santo, donata recentemente da alcuni fedeli insieme ad un Crocifisso ligneo. Di pregio sono anche gli arredi sacri risalenti all’inizio del ‘900 e le statue lignee di San Michele Arcangelo della metà dell’800, di San Rocco, di San Crescenzo, che è il santo patrono del paese, e la statua di Maria Santissima di Valleverde, che ogni anno viene portata in processione durante l’annuale pellegrinaggio a Valleverde, una località a pochi chilometri dal paese.

La facciata esterna della chiesa è molto semplice, abbellita dal campanile risalente al 1826, su cui domina un orologio in pietra con antico quadrante. Esso sostituisce l’orologio pubblico che un tempo aveva sede sul Portone Nuovo, demolito nel 1830, che da sempre è vanto del piccolo paese poiché il suo rintocco durante i secoli ha scandito le attività quotidiane non solo dei Montagutesi ma anche degli abitanti dei territori circostanti. Ai piedi del campanile, non visibile nella foto, si trova una statua metallica di Gesù Cristo.

pallinoverde LEGGI LA STORIA DEL PELLEGRINAGGIO DI VALLEVERDE   pallinoverde LEGGI LA STORIA DEL PELLEGRINAGGIO DI SAN MICHELE

frecciav GUARDA LE FOTO DI MASSIMO DI PASQUALE

2011-11-28 02:06:32

Lascia un Commento