‘LA VERITA’ SULLA FRANA SI SAPEVA DA ANNI, MA SI E’ PREFERITO CHIUDERE GLI OCCHI


In merito alle dichiarazioni fatte dal sindaco di Montaguto in data 20/05/2010, è doveroso ribadire che attualmente le informazioni sugli sviluppi dell’emergenza frana si apprendono solo dai media e dai rappresentanti di altri enti e organismi mentre dal Comune di Montaguto non sono mai stati diramati dei comunicati ufficiali. Di fatto l’emergenza è gestita da amministratori attenti di altri enti.
Fatta questa premessa, alcune domande:  
– E’ ammissibile che debbano essere solo i cittadini di altri comuni, e non la massima autorità comunale, ad avanzare al dott. Bertolaso delle richieste aventi priorità rispetto agli interventi a realizzarsi sul nostro territorio? (CONTINUA ALL’INTERNO, CON ALCUNI DOCUMENTI)

– E’ normale che i giornalisti, venuti anche da molto lontano per svolgere il prezioso lavoro d’informazione, non riescano ad incontrare il sindaco per ottenere informazioni ufficiali?
– E’ normale che mentre su una parte del territorio si compiono interventi di messa in sicurezza, su di un altro versante, in aree classificate a pericolosità geomorfologica elevata, quindi a rischio frana elevato, si consentono lavori di disboscamento, scasso e spietramento?  
– E’ normale che ad oggi non siano state portate a conoscenza della cittadinanza le mappe del rischio idrogeologico e i relativi vincoli sul nostro territorio, approvati 4 anni fa dall’Autorità di Bacino della Puglia ?
– E’ normale che l’Ordinanza di sgombero notificata alla famiglia Schiavone per motivi sanitari, sia stata adottata, con molto ritardo, solo grazie alle sollecitazioni di cittadini e rappresentanti di associazioni di Ariano Irpino?

Se tutto questo è normale…

Concludendo, vorrei comunque tranquillizzare il sindaco; (che dal 2006 sta continuando ad amministrare prima grazie alla minoranza consiliare, e successivamente, per grazia ricevuta..); nel mio animo non c’è, né ci sarà, alcuna velleità politica. Sono un semplice cittadino residente che segue da tempo, nonostante l’ostracismo dell’Amministrazione comunale, “l’involuzione dei fatti

Commenti

comments

Lascia un commento