LE COMUNITA’ MONTANE POSSONO TORNARE AD ASSUMERE


Il Consiglio Regionale sblocca le assunzioni per i lavoratori a tempo determinato delle Comunità Montane. La legge finanziaria aveva subordinato l’assunzione di questi lavoratori, circa 1.800 unità, alla emissione dei decreti di approvazione dei progetti a valere sulle risorse comunitarie.

A seguito dell’emendamento a firma del consigliere centrista Pietro Foglia, Oliviero ed altri, la Giunta ha rielaborato, una proposta che recepisce l’emendamento presentato.
Esprime viva soddisfazione il consigliere Foglia per il risultato ottenuto che consentirà di avviare a lavoro gli operai a tempo determinato senza ulteriori attese che potevano compromettere il raggiungimento del numero minimo di giornate lavorative necessarie a garantire le condizioni di sopravvivenza per loro e per le loro famiglie.
Il provvedimento approvato, continua Foglia, è oltretutto di estrema utilità per le azioni di prevenzione e lotta agli incendi che con l’approssimarsi della stagione estiva costituiscono un rischio per il patrimonio boschivo e l’intero territorio montano della nostra Regione. 

2011-06-14 23:38:24

0

Commenti

comments

Lascia un commento