LE RELIQUIE DI SAN GERARDO MAJELLA A FLUMERI


di Lucia Cafazzo

Fede e devozione a Flumeri intorno alle reliquie di San Gerardo Maiella. La comunità guidata da don Claudio Lettieri si è preparata con immensa gioia a questo importante evento per poter accogliere al meglio l’urna con le spoglie del santo tanto amato dalla gente, che conta anche da queste parti tantissimi devoti. La parrocchia flumerese ha voluto iniziare l’anno della fede affidandosi alla protezione di San Gerardo.

Un cammino appena cominciato e che prevede una serie di incontri e momenti di preghiera con le famiglie, i giovani e gli ammalati. Un’accoglienza dunque non solo esteriore ma soprattutto spirituale, in una comunità, quella di Flumeri, che ha dato anche alcuni sacerdoti redentoristi. Nella diocesi di Ariano Irpino – Lacedonia è la seconda volta, dopo San Sossio Baronia che avviene un evento del genere. Presente all’evento il sindaco di Flumeri Angelo Antonio Lanza, l’assessore alla provincia Generoso Cusano e l’arcivescovo di Avellino sua eccellenza Francesco Marino. La reliquia di San Gerardo resterà a Flumeri per una settimana. Gerardo Majella, il Santo di Muro Lucano è nato nel 1826. Prestissimo entra a far parte della Congregazione del Santissimo Redentore, fondata da Sant’Alfonso Maria de’ Liguori. Proprio nel 1752 pronunciò i voti solenni nelle mani di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori. Da giovane si dedicò alle mansioni più umili senza trascurare mai la preghiera e la penitenza. Durante la sua breve esistenza terrena avvengono alcuni miracoli raccontati e legati alla sua persona. Fu canonizzato nel 1904 da papa Pio X. Un culto sempre vivo, ogni anno un milione di pellegrini affollano la basilica di Materdomini. Arrivano da ogni parte, anche dall’estero per fargli visita sulla sua tomba. Tante storie commoventi e guarigioni miracolose. Si fa a turno ogni anno per donare la lampada votiva. Anche la diocesi di Ariano Irpino – Lacedonia è stata presente. Un santo il cui messaggio riesce sempre ad essere attuale e coinvolgente.

2012-11-20 11:45:10

1

Commenti

comments

Lascia un commento