ESCLUSIVA | Lettera a Zdenek Zeman di Marcello Zecchino e quella previsione nel lontano 1989…

Era il 1987 quando prendevo l’autobus dal mio paese, Montaguto, per raggiungere lo stadio Pino Zaccheria e osservare gli allenamenti dei miei beniamini. Radici irpine a parte, la mia fede calcistica è stata sempre a tinte rossonere. La guida del Foggia Calcio, quell’anno in serie C1, era affidata ad un tecnico, sconosciuto ai più, che conquistava con il suo gioco e con i suoi schemi fatti di insolite geometrie. Ricordo che una volta, alla fine di un allenamento, mi avvicinai a Zeman per salutarlo e sorridendo mi disse: “Devi essere proprio un pazzo! Hai una squadra che gioca in serie A (l’Avellino) e vieni a vedere stà roba”.

Mi stregava l’atteggiamento schietto di Zdenek Zeman; così vero e così solo in un mondo dove vengono imposti solo modelli vincenti artefatti. Con il passare del tempo l’ammirazione, sia per il tecnico che per l’uomo, è rimasta immutata e rivedere nuovamente mister Zeman al timone del Foggia è un’emozione unica. A Zdenek i miei auguri affinché possa scrivere nuove ed entusiasmanti pagine sportive nella storia del Foggia ma soprattutto l’augurio che possa continuare a difendere i valori dello sport.

Marcello Zecchino

2010-08-19 10:42:02

Commenti

comments

Lascia un Commento