L’ex orfanotrofio che potrebbe creare lavoro a Montaguto


Sbirciando al programma elettorale dell’allora candidato sindaco di Montaguto, Giuseppe Andreano, nell’articolo che pubblicammo nel 2009, alla vigilia delle elezioni, si legge: “Inoltre, si provvederà alla sistemazione sede comunale e, soprattutto, a ristrutturare il fabbricato di Via Iagulli (ex Orfanotrofio, i cui lavori sarebbero dovuti esser completati nel 1996 e ora abbandonato), che sarà adibito a centro dimora per gli anziani.

Una cosa fondamentale, questa, che potrebbe rilanciare il paese, offrendo posti di lavoro e, soprattutto, accoglienza agli anziani, costretti spesso a recarsi al centro “Don Orione” di Savignano”. Passeggiando per via Iagulli, però, sembra tutto irrimediabilmente come prima. Tutto bloccato a quel 1996, anno in cui fu completato il primo lotto dei lavori. Una costruzione, quella, voluta dall’allora sindaco Marcello Zecchino durante il suo primo mandato. E’ questa l’ultima realizzazione ex-novo a Montaguto. Eppure, guardando all’ossatura dell’edificio, se ne intravedono enormi potenzialità, soprattutto per lo sviluppo del paese.

E’ questa la cosa che fa più rabbia. Sì, rabbia. Perché tutti asseriscono che Montaguto sia un paese di anziani, che prima o poi tenderà a sparire e che dunque è tutto inutile. E nessuno sembra far nulla perché ciò venga impedito. Quella della struttura di via Iagulli potrebbe essere davvero una mossa vincente, per questo paese. Si potrebbe creare, come detto, un centro per anziani, perché non c’è nulla di più urgente, in un paese, come la sicurezza – di cui parleremo a tempo debito – e i servizi sociali. Servizi sociali di un certo tipo, però. Si potrebbero creare posti di lavoro e, allo stesso tempo, fornire assistenza alla maggioranza della popolazione. E nulla osta che vengano anche persone da fuori, a curarsi. E’ un percorso sicuramente lungo e accidentato, ma cosa costa provarci?

»  GUARDA IL PROGRAMMA ELETTORALE DEL SINDACO ANDREANO

2011-09-03 11:41:32

Commenti

comments

Lascia un commento