LUCA ABETE VITTIMA DI UNA VIGLIACCA AGGRESSIONE A QUARTO


Un’altra vile aggressione a un collega e amico. Luca Abete, inviato avellinese di Striscia la Notizia, è stato aggredito ieri a Quarto, in provincia di Napoli, dove, in un parcheggio della Regione Campania sostano circa 80 mezzi nuovi, acquistati con fondi europei nel 2008 e mai utilizzati. Erano le 13.30 quando, intento a documentare l’ennesimo spreco di denaro pubblico, Luca è stato accerchiato e strattonato da un gruppo di beceri dipendenti che, non gradendo le riprese, hanno provato prima a impadronirsi della telecamera, danneggiandola, e poi a prendersela con l’uomo dalla "pigna".

Aggredito fisicamente da quei vigliacchi senza spina dorsale, che in gruppo hanno circondato un solo uomo – bella forza! – Luca non ha potuto far altro poi che abbandonare il luogo. 
La notizia è giunta dalla sua pagina ufficiale su Facebook, sulla quale ha commentato con amarezza la brutta esperienza vissuta sul set del suo ultimo servizio. "Essere picchiati da un branco di dipendenti della protezione civile… non me l’aspettavo! – ha raccontato Luca Abete sulla propria pagina del social network – Abbiamo salvato le immagini… e questo è l’importante!". I carabinieri di Pozzuoli, guidati dal capitano Roberto Spinola, sono intervenuti per placare gli animi. Il fatto che il giornalista sia stato accerchiato e strattonato da dipendenti pubblici, è confermato dalle forze dell’ordine. "Un po ‘strappato’ e stropicciato – ha dichiarato – ma ci vuole ben altro per sradicare l’Abete!".
Continua così, Luca! E che quei vigliacchi paghino per quanto fatto.

2011-04-14 16:52:10

3

Commenti

comments

Lascia un commento