LUCA DE MICHELE RACCONTA PAPA’ PIETRO: IL SUO SPLENDIDO RICORDO


Mercoledì 22 agosto è una data infausta per Panni e Montaguto. In serata è infatti venuto a mancare Pietro De Michele, prima di tutto un amico, una persona eccezionale, una colonna portante dei due paesi. Soprattutto di Panni, di cui Pietro era assolutamente innamorato, esportando la ormai celebre "pannesità nel mondo". Sarà tutto più difficile, perché l’amico e il giornalista Pietro non ci sono più. Ma il giornale "Il Castello", quello no, non ha smesso la sua attività.

Era difficile pensarlo, ma c’era bisogno di fare qualcosa. Ed è stata fatta. Non si poteva restare con le mani in mano. Pietro De Michele non lo avrebbe fatto.

Proprio per questo il figlio Luca ne raccoglie la pesante eredità. E così, riecco di nuovo in azione il giornale dei pannesi, già in fervente movimento. Vi lasciamo con un suo pensiero, che sintetizza tutto questo in maniera esemplare. E spiega bene il motivo per cui tutto è iniziato e nulla si fermerà:
"Dalle parole al silenzio e poi di nuovo alle parole. Proprio così, se dovessi descrivere la tua preziosa vita, caro papà, la descriverei in questo modo.
Parole, 16 anni di parole in giro per il mondo, migliaia e migliaia di giornali entrati nelle case di persone che spesso avevano solo il giornale come consolazione per la lontananza da Panni.
Silenzio, quel silenzio che il 22 di agosto si avvertiva nella tua stanza di ospedale, quel silenzio che ti ha accompagnato verso la tua nuova sala stampa, in cielo. Il silenzio di un uomo coraggioso e libero che sa di andare incontro al suo destino e lo fa senza esitare, senza opporsi.
Parole, di nuovo parole, parole di oggi, quelle che tu ci suggerisci di scrivere dal paradiso.
Caro papà, sapevi tutto, la tua nascita in cielo, coincidente con il periodo delle festività pannesi non possono non essere frutto della tua estrosità. Quasi mi viene da sorridere se penso a quanto impegno hai sempre profuso nel giornale, così tanto da salire in cielo con un paese ed una chiesa stracolma di gente e tu al centro dell’attenzione come sempre.
Io, noi, tutti saremo qui ad ascoltarle le tue parole e a scriverle sul tuo "Il Castello – Il giornale dei pannesi"
Luca De Michele
Il direttore, tuo figlio

2012-09-17 13:54:32

0

Commenti

comments

Lascia un commento