MA IL COMITATO DI LOTTA NON SMOBILITA


Mentre si eliminano i posti di blocco a Tesoro, Bivio di Monteleone e incrocio di Ciccotonno, con comprensibile sollievo per gli automobilisti e i residenti nell’area di Pustarza (la Polizia controlla solo il cantiere della discarica), si accende tra gli ambientalisti di Savignano e Ariano il confronto sulle iniziative da intraprendere nei prossimi giorni. Per domani sera al Palazzetto dello Sport è già programmato un incontro. In effetti il colloquio tra la Presidente della Provincia, Alberta De Simone, e gli amministratori comunali di Savignano potrebbe essere il preludio a nuove scelte. Olimpia Roberto, animatrice del Comitato degli ambientalisti di Savignano, non si sbilancia più di tanto. «Intanto apprezziamo – sostiene – l’impegno assunto dalla presidente De Simone a battersi per evitare che in provincia si realizzi una discarica regionale. Ma questo non significa che noi smettiamo di batterci perchè a Pustarza non ci sia alcuna discarica». «Prendiamo atto – sostiene Giovanni La Vita – del fatto che si sia aperto un tavolo di trattativa con la Provincia. È un fatto positivo ma non tale da far considerare chiusa la nostra battaglia. Intanto il Commissariato di Governo potrebbe già procedere al ridimensionamento del progetto e alla consegna dei terreni occupati ai legittimi proprietari». Non ammette, invece, possibili inversioni di marcia Anselmo La Manna. «La discarica a Pustarza o su altro sito di Savignano – sostiene – rimane una scelta sbagliata che va contrastata in tutti i modi. C’è un popolo eroico, quello che a marciato fino a Pustarza, che non può essere tradito». Fernando La Manna, presente al confronto con la De Simone, si mostra fiducioso. «Qualcosa è sicuramente cambiato. Aspettiamo».
Avviate le attività di trivellazione nell’area individuata per la discarica.

Vincenzo Grasso – Il Mattino

2008-04-07 10:56:29

2

Commenti

comments

Lascia un commento