MANFREDONIA, ECCO IL ‘MUSEO DEL MARE’


La Giunta provinciale, su proposta degli assessori Stefano Pecorella, Gabriele Mazzone e Billa Consiglio, ha approvato la delibera con la quale, di concerto con il Comune di Manfredonia, si provvede all’istituzione del “Museo del Mare”. Attraverso il provvedimento dell’esecutivo di Palazzo Dogana l’Amministrazione provinciale individua quale sede del Museo alcuni locali, con accesso indipendente, nel plesso nel quale è ubicato il Liceo Classico “Aldo Moro”, che si impegna a cedere in uso gratuito al Comune di Manfredonia. 

L’iter di istituzione del “Museo del Mare” sarà perfezionato nelle prossime settimane con la sottoscrizione della convenzione tra Provincia di Foggia, Comune di Manfredonia e l’Autorità Portuale di Manfredonia.
«L’istituzione del “Museo del Mare” è un omaggio al rapporto tra Manfredonia e l’Adriatico – spiega l’assessore provinciale all’Ambiente Stefano Pecorella, che ha seguito da vicino ed in prima persona la fase di costituzione del polo museale – Un’occasione per celebrare e valorizzare il patrimonio della comunità sipontina, la tradizione di pesca della sua gente e il suo spirito autenticamente ambientalista. È un’idea alla quale abbiamo lavorato accogliendo la proposta formulata dal “Comitato cittadino pro museo del mare” di Manfredonia, cui va il merito di aver rappresentato, anche attraverso una raccolta di firme, il comune sentire di un centro della Capitanata che per troppi anni politiche industriali lontane dalla sua vera vocazione hanno mortificato nella sua specificità più vera. La Provincia di Foggia ha dunque scelto di guidare questo percorso, istituendo un contenitore che racchiuderà i molteplici e meravigliosi aspetti del rapporto tra Manfredonia ed il mare, concordando con l’Amministrazione comunale e l’Autorità Portuale formule di collaborazione utili ad una sua intelligente gestione».
Il “Museo del Mare” articolerà i propri spazi in diverse sezioni: dall’area oggettistica (esposizione di attrezzature di pesca e modelli di barche tradizionali), a quella dedicata alle tradizioni religiose e laiche (esposizione di fotografie e proiezione di video); dalla zona scientifica (esposizione dello scheletro dell’amatissimo delfino “filippo”) a quella di descrizione dei fondali marini (approfondimenti sulla flora e sulla fauna dei fondali di Manfredonia) sino reparto dedicato alla malacologia, alla linguistica e alla musicologica. 
«Vogliamo che questo luogo – aggiunge l’assessore provinciale alla Cultura, Billa Consiglio – sia un punto di riferimento importante per la comunità scolastica di Capitanata. Un polo all’interno del quale poter esaltare uno dei più significativi tratti identitari del nostro territorio e nel contempo sperimentare formule innovative di attività didattico-culturali e scientifiche. Siamo certi che attraverso il “Museo del Mare” sarà possibile potenziare ulteriormente la proposta culturale del sistema della formazione e dell’istruzione della provincia di Foggia e arricchire il patrimonio museale della Capitanata».
«Si tratta di una iniziativa di grande valore politico e culturale – sottolinea l’assessore provinciale Gabriele Mazzone – che dimostra l’attenzione della Provincia di Foggia per i temi della promozione delle eccellenze territoriali e la sua volontà di costruire un’alleanza tra istituzioni e mondo della scuola. Con il “Museo del Mare” la Capitanata potrà fregiarsi di una struttura di significativo rilievo scientifico, che contribuirà a celebrare e a far conoscere la tradizione e la storia della città di Manfredonia e della sua gente».

2011-07-12 13:59:13

0

Commenti

comments

Lascia un commento