MONTAGUTO AI TEMPI DI FEDERICO II


La cartina è stata fotografata durante la mostra "Alla corte di Federico II. Le ceramiche sveve di Lucera a Castel del Monte", tenutasi a Castel del Monte (Andria) tra il 30 maggio e il 30 dicembre 2003. Alcuni pannelli, utili alla comprensione del percorso della mostra, sono stati lasciati e così mi è stato possibile vederli lo scorso agosto.

L’immagine raffigura la Capitanata, terra prediletta da Federico II, con la fertile pianura del Tavoliere, l’aspra montagna garganica, le tenui alture del Sub-Appenino. Federico sceglie Foggia come sede imperiale e qui dispone la costruzione di un fastoso palazzo urbano; nella campagna circostante costruisce domus solaciorum, organizza una rete di masserie regie, mentre intorno alla pianura distende una cintura di castelli e palazzi urbani (Lucera, Melfi, Monte S. Angelo, Sant’Agata), di casali imperiali e trasferisce dalla Sicilia a Lucera una folta colonia saracena. Numerose, inoltre, sono le fattorie destinate alla cerealicoltura e all’allevamento. Tutto coordinato da esperti al fine di organizzare razionalmente lo spazio urbano e quello agreste. A tale opera collabora anche l’Ordine Cistercense, fondando abbazie e insediamenti agricoli. (Si ringrazia Aldo Bonaventura per la concessione).

2008-07-03 15:18:14

1

Commenti

comments

Lascia un commento