MONTAGUTO.COM AL 14ESIMO ‘MEMORIAL TEODORO PERUGGINI’


Montaguto.com allarga i suoi orizzonti e si rende partecipe di un’importante evento. Domenica 10 aprile si è svolta a Foggia la  manifestazione in onore di Teodoro Peruggini, organizzata dalla Scuderia Piloti New Mig con il patrocinio della Provincia, del Comune e del comitato provinciale del Coni di Foggia. Un evento di grande rilievo per l’intero meridione d’Italia, a cui partecipano i più bravi e esperti piloti nazionali e stranieri.

GUARDA LE FOTO DEL MEMORIAL

Il circuito scelto per l’occasione è stato il Kartodromo S. Cecilia che si trova alla periferia di Foggia, e che è tecnicamente una delle piste più importanti della Daunia.
Lunga 1200 metri alterna lunghi rettilinei a tornanti stretti e a curve medio-veloci. Il record di percorrenza appartiene a Lucio Peruggini il quale ha terminato il circuito a ben 48,722 secondi durante il Lancia challeng 2007 a bordo della sua Lancia Delta S4. Sicuramente un tempo da record se si tiene conto che il tempo medio di percorrenza si aggira attorno al minuto. Per la XIV edizione si è avuta la partecipazione di uno dei più grandi campioni del settore, Roberto Di Giuseppe, che con la sua Alfa 155 GTA nel 2010 ha vinto l’ultimo motor show di Bologna, tenendo alto il nome italiano contro le altre case rivali. Altro campione presente è stato Maurizio Iacoangeli, per ben 25 volte campione Italiano CIVM che  a bordo della sua  BMW ufficiale ex Ravaglia ha partecipato all’evento.  Presenti anche Ivan Benaduce che ha partecipato  con una Ferrari 458 Challange e Francesco Montagna, protagonista all’ultimo rally di Montacarlo. Lucio Peruggini, figlio di Teodoro, ha partecipato con la Lancia 037, la stessa auto  guidata dal padre che lo portò  nell’agosto del 1982 ad ottenere la prima vittoria assoluta in Italia della Lancia 037  alla gara Svolte di Popoli valida per il Campionato Europeo ed Italiano della Montagna. Dal 1982 al 1984  il grande pilota, con la LANCIA 037 ottiene 9 vittorie e 9 secondi posti in gare di Campionato Italiano ed Europeo della Montagna.

La manifestazione è iniziata alle ore 9.30, il gran momento per le gran turismo di serie è iniziato alle ore 12.30, alle ore 13:00 è stato il turno delle Autovetture Fulvia, Stratos, 037, S4 e Delta Evo tutte di casa Lancia, le stesse hanno concesso la vittoria di 11 titoli mondiali rally. La manifestazione è terminata verso le 18:00 con la premiazione.
Marianna de Mita
 
Breve nota su Teodoro Peruggini
tratta da http://www.memorialperuggini.com/teodoro-peruggini.html
Teodoro Peruggini, nato ad Ascoli Satriano (Fg) il 16/11/1935, incomincia a correre con i go-kart, poi come copilota in gare di regolarità. La prima auto, con cui corre nel 1960, è una GIULIETTA SPRINT. Partecipa a diverse gare tra cui la Targa di Capitanata e la Milano-Saint Vincent. Nel 1962 cambia autovettura acquistando una ABARTH 1000 TC, con la quale ha un grave incidente in gara. Non corre per un lungo periodo, ma la passione insita nel suo DNA, mai doma, lo riporta alle gare. Nel 1974 con una A112 ABARTH 58 HP, partecipa al Rally del Casentino(Arezzo) insieme all’amico Vito Nardelli. E’ copilota di Marcello De Vivo su FIAT 124 ABARTH al Rally di Sicilia, e del mai dimenticato Mario Carlucci su LANCIA HF 1600. Nel 1975 partecipa, con una A112 ABARTH 70 HP a diverse gare di Campionato Italiano Velocità Montagna (C.I.V.M.) vincendo la sua categoria alla M.S.Angelo ed a Fasano. Nel 1976 passa alla mitica LANCIA STRATOS elaborata dai fratelli Facetti di Milano per correre nel C.I.V.M. ed entra a fare parte della famosa scuderia JOLLY CLUB di Milano. Nel 1977 giunge secondo nel Campionati Italiano Velocità Montagna con la LANCIA STRATOS vincendo sette gare di C.I.V.M (Amalfi, Fasano, M.S.Angelo, Cagliari, Cala Gonnone, Alghero e Gubbio). Nel 1978 corre poco, comunque vince quattro gare di C.I.V.M. , sempre con la LANCIA STRATOS, fra cui la Rieti – Terminillo valida per il Campionato Europeo Velocità Montagna. Nel 1978 a met‡ stagione vende la LANCIA STRATOS vincendo prima due gare di C.I.V.M. (Cagliari ed Ascoli Piceno). Nel 1980 acquista una PORSCHE 911 Turbo 3.3 che viene preparata dalla Spotwagen di Sassuolo con la quale vince ad Amalfi-Agerola e Orvieto, ma che trova poco adatta alle gare in salita. Nel 1981 con la Alfa Romeo Alfasud Ti vince alla sua M.S.Angelo. Nel 1982 la LANCIA gli propone di collaudare a Torino presso “La Mandria” la nuova arma del gruppo Fiat: la RALLY 037 che lo entusiasma. Riesce ad acquistare una vettura ufficiale preparata dall’ ABARTH in modo specifico per le gare in pista e salita. Esordio con la 037 nell’agosto del 1982 alla gara Svolte di Popoli valida per il Campionato Europeo ed Italiano della Montagna dove ottiene la PRIMA VITTORIA ASSOLUTA IN ITALIA DELLA LANCIA 037. Ancora primo alla Fasano ñ Selva valida per il C.I.V.M. Nel 1983 Partecipa con la LANCIA 037 al C.I.V.M. dove giunge secondo assoluto . Nel 1984 Vince sette gare con la LANCIA 037 ( Orvieto, Città della Pieve, Coppa Pezzullo, Todi, S.Giustino, Macerata, Gubbio). La Cronoscalata Selva di Fasano è l’ultima gara a cui partecipa nel settembre del 1984. Con la LANCIA 037 ottiene 9 vittorie e 9 secondi posti in gare di Campionato Italiano ed Europeo della Montagna dal 1982 al 1984.

2011-04-12 10:39:29

1

Commenti

comments

Lascia un commento