MONTAGUTO IN VETRINA: CHIEDIAMO L’AIUTO DI TUTTI I NOSTRI UTENTI


In questi giorni abbiamo assistito alle tante iniziative intraprese dai comuni vicini al nostro. Comuni ricchi, comuni popolati, certo, comuni che godono anche di infrastrutture e servizi adeguati. Comuni, però, che soprattutto si danno da fare. Comuni che spesso e volentieri mettono da parte rancori e antipatie per il bene comune. Parliamo, ad esempio, di Orsara di Puglia, che è arrivata nella finalissima del campionato dei comuni organizzato dalla trasmissione di Raidue "Mezzogiorno in famiglia".

Ora, ben sappiamo che qualcuno obietterà: "ma Orsara ten li sold". E’ questa la tipica risposta montagutese quando si parla di altri paesi. Con Savignano e Greci è lo stesso: "tienn li sold". Bene, hanno i soldi. Qui, però, vogliamo soffermarci su altri particolari. Orsara di Puglia, Savignano Irpino e Greci, volendo citare solo i nostri vicini di casa, hanno sì capitali economici cospicui, ma hanno anche voglia di fare. Senza denari non si cantano messe, ma la messa non si canta neanche se ci si scoccia di farlo. Qualche esempio viene fornito, a primo acchitto, dalla Pro Loco. In quarant’anni, nessuno si era mai preso la briga di costituirla. E non è che ci volessero "li sold". Poi, basta che un gruppo di ragazzi, volenterosi – anche se inesperti – prenda l’iniziativa che succede il quarantotto. Okay, chiudiamo il discorso Pro Loco perché potrei essere di parte. Parliamo di altri eventi. Ultimo, in ordine cronologico, la serata osservativa dell’associazione astrofili di Montaguto M13. C’era soltanto Nicola Delle Rose e il figlio Raffaele, all’evento organizzato con tanta pazienza e abnegazione dal presidente Emanuele Marrone. E gli altri? Neanche per quest’iniziativa servivano "li sold".

Ancora esempi? A Pasquetta, quando è risaputo che ci sono tanti turisti e il campo viene invaso (con conseguente "rottura" di recinzione o porte) nessuno muove un dito.
Possiamo citare anche qualche esempio negativo riguardante il nostro sito. Montaguto.com, ormai è acclarato, è il riferimento per tutti coloro che vogliano sapere informazioni sul paese. Un riferimento soprattutto per i montagutesi all’estero. E anche per i giornali, come ampiamente dimostrato. Ma ancora oggi, chi di dovere se ne frega ampiamente. E’ naturale che il compito di un giornale è scovare le notizie, ma è talmente difficile capire che diffondere talune iniziative può essere un vantaggio per il paese? Delle due l’una: o è difficile da capire, o chi dovrebbe farlo proprio non lo capisce. In entrambi i casi, è una situazione triste. Noi non siamo nemici. Ma farlo capire non è così semplice.
Qualcosina di buono c’è: Valleverde, ad esempio. Montaguto è l’unico paese che ancora rispetta la tradizione di andare in processione a piedi. Oppure, durante il cortometraggio "Katundi", da apprezzare la disponibilità di Enzo Bruno a fornire i cavalli per girare le scene in piazza.
Ma è poco, troppo poco. E allora, per quello che possiamo fare noi di Montaguto.com, rivolgiamo un appello a tutti i cittadini e gli utenti: aiutateci a mettere Montaguto in vetrina. Potrebbe non servire a nulla, ma sicuramente sarà sempre meglio che restarsene a braccia conserte. Se avete idee, progetti, proposte e notizie del paese e per il paese, inviatecele. Noi saremo sempre pronti a "rompere le scatole". Non per crearci nemici, ma per spronare chi di competenza. Se volete, noi siamo qui. Sono quasi cinque anni che siamo qui…
Michele Pilla
La redazione di Montaguto.com

2011-05-31 14:44:46

3

Commenti

comments

Lascia un commento