MONTAGUTO, SPAVENTOSO INCENDIO DOMENICA: FIAMME IN PAESE


Un incendio terrificante ieri, domenica 15 luglio, ha attanagliato Montaguto. Non se ne conosce l’origine, ma le fiamme sono state alimentate da un vento forte che ha spinto il fuoco addirittura in paese. Il rogo era cominciato sabato, nel tardo pomeriggio, e sembrava fosse stato spento. Evidentemente, qualche piccolo focherello era ancora vivo e non ci ha messo molto a riprendere vigore. Domenica mattina il fumo è arrivato in piazza IV novembre e nel cielo si avvistavano i canadair (la foto, di Massimo Di Pasquale, si riferisce all’incendio del 2009).

I canadair hanno lavorato senza sosta fino alle 20, partendo però dallo scalo di Montaguto.

Come detto, le fiamme sono giunte fino in paese, precisamente dal lato dell’edificio scolastico, alle abitazioni delle famiglie Lamanna e Onofrio. Proprio Michele Onofrio ha dovuto lottare per evitare che il fuoco finisse su un bombolone di gas. Per fortuna è riuscito nell’intento, altrimenti sarebbe accaduto qualcosa di molto pericoloso.

Lo stesso Michele Onofrio ci ha riferito che molte persone sono rimaste a osservare mentre lui si prodigava nello spegnere l’incendio. Non solo: "Siamo riusciti a spegnerlo io e Vito, l’incendio, mentre confermo che non c’era nessuno ad aiutarci. Dalle 11 alle 15 è successo il finimondo. Purtroppo l’amministrazione non ha fatto niente per risolvere questo problema.  Sabato l’elicottero è andato via alle 18 circa e di sera le fiamme erano di nuovo lì. Alla casa accanto alla nostra (della famiglia Lamanna) il fuoco è arrivato a un solo metro di distanza, bruciando la staccionata. Da noi è arrivato a pochi metri dalla pineta e ci siamo lanciati a spegnerlo con secchi e pompe. Mio figlio Vito ha chiamato i pompieri di Avellino, che gli hanno detto di chiamare i carabinieri. Ma è lui un carabiniere! Gli hanno fatto fare altri numeri e alla fine ce la siamo sbrigata da noi. Devo dire che anche l’elicottero giunto sul posto ha fatto un lavoro eccezionale – conclude – lanciando l’acqua nei punti giusti. Insieme Vito abbiamo segnalato all’elicottero che c’erano fiamme nei pressi del cimitero e in questo modo sono state spente".
Le fiamme divampate in zona hanno inoltre ridotto in fumo un ettaro di terreno con grano, una brutta perdita per chi vi ha lavorato alacremente. Fiamme si sono propagate inoltre anche lungo la dorsale di Orsara, per quello che è stato considerato a buona ragione un week end nero. Dunque, si annuncia purtroppo un’altra estate caldissima e proprio per questo vi preghiamo vivamente di chiamare il 1515 qualora avvistaste qualche principio di incendio e di denunciare i responsabili qualora vi imbatteste in un incendio doloso!
Ancora non abbiamo immagini, ma quello che è accaduto riporta alla mente l’incendio del 2009, di cui la foto in copertina.
Chiunque abbia altre informazioni o voglia inviare una foto, può scriverci all’indirizzo mail: 
materiale@montaguto.com. Grazie!
(Si ringrazia Monica de Mita)

2012-07-16 22:34:03

3

Commenti

comments

Lascia un commento