MONTAGUTO SUL SATELLITE CON GOOGLE MAPS


Notiziola curiosa. Questo pomeriggio, intorno alle 14.40, un’Opel Astra rossa con una telecamera sul tettuccio è stata avvistata tra le strade di Montaguto. Era l’auto di Google, il noto motore di ricerca. Gli uomini a bordo stavano fotografando il paese per aggiornare le cartine di Google Maps, da cui si vede Montaguto. Le foto attuali, però, sono vecchiotte. Chissà se anche da Google, tra qualche tempo, sarà visibile la nostra amata frana.

L’ormai famosa "Google Car" è andata alla scoperta del paesello. La speciale fotocamera dell’azienda statunitense è composta da ben undici obiettivi, in grado di catturare anche frammenti di vita. Ma questi obiettivi potrebbero rendere esplorabile una delle zone più verdi del Sud Italia. La provincia di Avellino è stata una delle prime ad essere visibili per il popolo degli internauti. Ultimamente anche il servizio di "Google Earth" è stato migliorato. Fino a pochi mesi fa sembrava impossibile distinguere dall’alto i paesini dell’Irpinia. Peccato per le troppe nuvole, ma non possiamo certo prendercela con il satellite. Come spesso avviene nella tecnologia, accanto ai pro ci sono i contro. La nitidezza delle immagini fotografate ha creato più di qualche problema all’azienda. Persone, abitazioni e automobili sono spesso fin troppo riconoscibili. La Francia ha adottato la linea dura (e non è una novità di questi tempi), infliggendo a Google multe salatissime. Ma in Italia è previsto che le "Google Car" possano scorrazzare liberamente per le strade italiane, a patto che il percorso venga segnalato alle autorità. L’auto deve essere facilmente riconoscibile con segni distintivi come adesivi o cartelli. In mancanza, sono previste sanzioni fino a 180mila euro.

Michele Pilla

2009-09-04 14:57:51

4

Commenti

comments

Lascia un commento