MOTO, PER ALFREDO PROCACCINI SFORTUNA E RABBIA IN EGITTO


di Michele Pilla

Sfortuna, rabbia, dolore e rammarico, ma per fortuna le cose sono andate per il meglio. Alfredo Procaccini è uscito malconcio dal rally dei Faraoni, in Egitto, dopo che si era piazzato addirittura ventesimo su 71 partecipanti. L’esperienza fatta lo scorso anno era servita a "prendere le misure", fino a scalare posizioni su posizioni. Poi, però, la nota stonata (nella foto tratta dal sito Pharaonsrally.com, Alfredo insieme all’altro pilota italiano Stefano Turchi).
L’ultimo giorno, il sesto, Alfredo è caduto, complice un passaggio che da sabbia diventava roccia. "Era andato tutto bene, fino a quel momento. Ho navigato bene, la moto andava benissimo, eravamo veloci. Poi ho preso un brutto colpo – ha dichiarato ai nostri microfoni -. Ora sono malconcio ma sto bene, a parte il polso. Mi hanno operato al Cairo e dovrò stare sei settimane col gesso. Poi comincerò la riabilitazione".
Questo, purtroppo, significherà mancare alla Dakar. "Già, non credo proprio che ce la farò. In gara sono cose normali, queste, ci stanno, però proprio adesso…"
Facciamo i nostri auguri di pronta guarigione al nostro Alfredo, nella speranza che torni in sella il prima possibile. E i nostri complimenti per come aveva condotto la gara fino a poco prima della caduta.
Nella foto tratta dal sito Pharaonsrally.com, Alfredo insieme all’altro pilota italiano Stefano Turchi

2011-10-14 17:41:31

10

Commenti

comments

Lascia un commento