ORSARA DI PUGLIA,ECCO LE PIAZZE DEL VINO E DELLE BOLLICINE


a cura di Marianna de Mita

ORSARA DI PUGLIA (Fg). E’ tutto pronto per la ventiseiesima Festa del Vino a Orsara di Puglia, la più longeva della Capitanata, che si terrà sabato 29 giugno. Molto ricco il programma dell’evento, con attività e iniziative a partire dal mattino: dalle ore 10.00, sarà possibile partecipare alle visite guidate a cura della Pro Loco; alle 11.30, invece, si terrà la premiazione del concorso fotografico “La Vigna Eccellente”.

Interessante l’appuntamento delle ore 17, quando al Centro Visite di Palazzo Varo si terrà il convegno dal titolo “Orsara Cittaslow: ritorno alla terra”.
All’incontro, che sarà aperto dai saluti del sindaco Tommaso Lecce, interverranno Rocco Dedda (vicesindaco, assessore alle Politiche Giovanili), Antonio Casoria (presidente Pro Loco Orsara), Alberto Casoria (presidente Gal Meridaunia), Fortunato Sebastiano (enologo), Giovanni Barbato (funzionario del Servizio Agricoltura della Regione Puglia), Enzo Dota (Dauniadavivere.com) e gli artefici del successo delle Cantine D’Araprì premiate per la produzione del miglior spumante d’Italia. La Galleria Enogastronomica Orsarese, col percorso delle degustazioni di vini e pietanze, aprirà alle ore 20.
I ticket d’ingresso potranno essere acquistati già dalle ore 19.30 in Piazza San Pietro. Quest’anno ci sono delle novità rispetto all’ultima edizione: innanzitutto, tornano le piazze tematiche. Ci saranno la “Piazza delle Bollicine”, per celebrare il successo dello spumante D’Araprì, e poi quelle dedicate ai vini bianchi, ai rosati e ai rossi. Saranno 7 le cantine e 8 i ristoratori protagonisti con il profumo e il sapore di vini e pietanze. Oltre alle Cantine D’Araprì, saranno presenti con i loro vini le Cantine Pirro, Terre di Catapano, La Marchesa, Teanum, Tuccanese e Peppe Zullo. Con l’apertura della Galleria Enogastronomica, alle ore 20, comincerà anche lo spettacolo itinerante di “A paranza d’o lione”, mentre alle ore 21, in Largo San Michele, sarà protagonista la “Uanema Swing Orchestra”. Il cammino del gusto, tra piatti e calici, sarà caratterizzato anche dalla presenta di auto e moto d’epoca.
Lungo strade e piazze di Orsara di Puglia, durante questa ventiseiesima edizione della Festa del Vino, saranno proiettate immagini inerenti alla cultura del vino. Quest’anno, l’evento che si terrà sabato 29 giugno si ispira al pensiero di Carlo Petrini, fondatore e leader di Slow Food: “Il contadino di oggi deve essere giovane, con una buona formazione, orgoglioso del suo lavoro ed avere una giusta remunerazione”. L’agroalimentare di qualità, la coltura e la cultura dei vigneti, possono e devono essere una leva di sviluppo capace di integrare tradizione e innovazione ma, soprattutto, di diventare un comparto all’interno del quale i giovani trovino buona occupazione e un lavoro che ne gratifichi competenze, progetti, aspirazioni. Non vi è dubbio che il vino sia una delle eccellenze pugliesi.
La Puglia “enologica” conta 27 vini Doc, 300mila ettolitri di nettare a Denominazione di Origine Controllata e la produzione di 1.350.000 ettolitri di Igt.
Info: www.comune.orsaradipuglia.fg.it

2013-06-27 11:24:29

0

Commenti

comments

Lascia un commento