Orsara, il 12 ottobre la prima sagra delle tipicità nella Giornata delle Bandiere Arancioni


ORSARA DI PUGLIA (Fg) – La Giornata delle Bandiere Arancioni, a Orsara di Puglia, ha un menù ufficiale, quello preparato dai ristoratori locali per la Sagra delle tipicità orsaresi. Domenica 12 ottobre, i visitatori avranno modo di gustare alcuni dei prodotti e dei piatti tipici della tradizione di Orsara. Tutto all’insegna del “km zero”: dall’antipasto al pancotto, dai “cicatielli” fagioli e borragine alla salsiccia con patate e peperoni, per continuare con soffritto di maiale, frutti d’autunno e dolci tipici. La prima Sagra delle tipicità è organizzata dall’Acao (Associazione Commercianti e Artigiani Orsaresi) e daii ristoratori del paese con la collaborazione del Comune di Orsara di Puglia. Il menù proposto ai visitatori, infatti, sarà preparato dai cuochi di “Medina”, “Locanda dell’Angelo”, “Masseria Monte Preisi”, “Donna Cecilia”, “La Tana dell’Orso”, “Pizzeria da Paolo” e “Panta Rei”. Per gustare prodotti e piatti della Sagra delle tipicità orsaresi, e per partecipare a tutte le altre attività della “Giornata delle Bandiere Arancioni”, occorre prenotare contattando l’Ufficio Relazioni Pubbliche (0881.027520) e scrivendo a ufficiosegreteria.orsara.fg@gmail.com. Oltre a quelli già elencati, molti altri saranno gli “ingredienti” della ‘giornata arancione’: visite guidate, sport, musica e ospitalità.

Si comincerà alle ore 10, con l’accoglienza nell’aula consiliare del Comune e la distribuzione ai visitatori di un “sacchetto qualità”. Alle 11.30 prenderanno il via le altre attività: le visite all’Abbazia e alla Grotta dell’Angelo, il tiro con l’arco nel Cortile di Palazzo Baronale, le visite allo showroom di architettura e vino della Cantina Il Tuccanese e all’antico forno a paglia “Pane e Salute” attivo dal 1526. Alle 13.30, in Largo San Michele si terrà la Sagra delle tipicità orsaresi. La giornata si concluderà con la visita alla Cantina del Paradiso di Peppe Zullo, una delle “Cattedrali del Vino” italiane celebrate dalla Biennale di Venezia.

La partecipazione a tutte le iniziative è gratuita, fatta eccezione per la sagra che prevede un costo di 10 euro a persona, ed è aperta a chiunque si prenoti utilizzando il recapito dell’Ufficio Relazioni Pubbliche (0881.027520) e la email ufficiosegreteria.orsara.fg@gmail.com.

Commenti

comments

Lascia un commento