ORSARA, SABATO 30 GIUGNO 25ESIMA EDIZIONE DELLA FESTA DEL VINO


ORSARA DIPUGLIA – Si terrà sabato 30 giugno la venticinquesima edizione della Festa del Vino e di Geo, la Galleria Enogastronomica Orsarese. L’apertura del sentiero del gusto, che avverrà alle ore 20.30, sarà preceduta alle ore 11 dalle visite guidate al borgo antico e alle ore 18 dal convegno su “Il Tuccanese: passato, presente e futuro”.

Dalle ore 22, inoltre, vie e piazze orsaresi saranno attraversate da uno spettacolo itinerante. Saranno 7 le cantine e i vini rappresentati lungo il percorso delle degustazioni, 11 le realtà della ristorazione orsarese che prepareranno le pietanze da gustare tappa dopo tappa. Quest’anno, nell’organizzare la manifestazione, la Pro Loco di Orsara di Puglia può contare sulla collaborazione di Egialea e Gal Meridaunia. L’evento è patrocinato dal Comune di Orsara di Puglia. Il programma della giornata, alle ore 11, comincerà con l’apertura del Centro Visite allestito all’interno di Palazzo Varo e i percorsi guidati per i visitatori che vorranno scoprire i luoghi d’interesse storico del borgo. Alle ore 18, il Centro Visite ospiterà i relatori e i partecipanti del convegno coordinato da Antonio Casoria, presidente della Pro Loco di Orsara di Puglia. I saluti del sindaco di Orsaradi Puglia, Tommaso Lecce, daranno il via agli interventi di Laura De Palma (ricercatrice della Facoltà di Agraria dell’Università di Foggia), Luigi Taricone (ricercatore dell’Istituto della Vite e del Vino di Turi), dell’enologo Sebastiano Fortunato e di Alberto Casoria, presidente del Gal Meridaunia. Le conclusioni saranno affidate a Peppe Zullo, lo chef che negli ultimi 15 anni si è guadagnato sul campo il ‘titolo’ di ambasciatore della cucina orsarese nel mondo. La prima Festa del Vino, a Orsara di Puglia, fu organizzata nel 1988. L’appuntamento, allora, si caratterizzava come una festa sostanzialmente locale, basata sulla valorizzazione delle tipicità gastronomiche e vinicole che gli orsaresi producevano soprattutto per l’uso familiare o comunque per un consumo limitato alla domanda interna del paese. Già allora, tuttavia, la Festa del Vino rivelava l’ambizione e l’esigenza della Comunità Orsarese di valorizzare e di promuovere la propria vocazione alla qualità alimentare e all’accoglienza. La Festa del Vino è stata una delle prime e più rilevanti occasioni per la Comunità Orsarese di prendere coscienza del valore assoluto rappresentato dalla capacità di produrre cose buone, di ottima qualità, per far apprezzare e far conoscere Orsara di Puglia. A differenza di quanto accadeva alla fine deglianni ’80, col nuovo secolo l’evento ha acquisito una dimensione molto più ampia. Sono arrivati visitatori da tutta la provincia di Foggia ma anche dalle vicine regioni di Campania e Molise. I vini orsaresi, oggi, sono certificati, hanno ottenuto il marchio Daunia Igt (Identificazione Geografica Tipica) e una parte cospicua della produzione è destinata al mercato esterno. La Galleria Enogastronomica, al contrario del passato, valorizza non solo le produzioni vitivinicole di Orsara ma si è trasformata in piattaforma ideale per promuovere anche le eccellenze espresse da tutta la Puglia. L’offerta delle tipicità gastronomiche orsaresi, inoltre, si è ampliata, professionalizzata ed è andata qualificandosi come la migliore in provincia di Foggia. Un riconoscimento arrivato non solo dall’assegnazione del marchio “Cittaslow”, ma anche dall’apprezzamento dei visitatori che sono arrivati sempre più numerosi e dalla valutazione di esperti che hanno inserito i ristoranti orsaresi nelle guide enogastronomiche nazionali. 

2012-06-21 12:23:41

1

Commenti

comments

Lascia un commento