PAOLO MENEGUZZI A SAVIGNANO, ECCO TUTTE LE NOSTRE FOTO


di Monica de Mita

Savignano Irpino, 27 luglio, festeggiamenti in onore di Sant’Anna. Serata fresca, ma non troppo. L’incanto di Circe sta svanendo ma il clima è comunque magico nella piccola cittadella irpina. Paolo Meneguzzi è stato l’artefice e il protagonista di questa lunga giornata. L’artista, arrivato ad Ariano direttamente dalla Sicilia, era fra le strade di Savignano poco prima di offrire la sua performance e non deludere chi lo attendeva già dalle prime ore pomeridiane (all’interno la fotogallery completa di Marianna de Mita).
Purtroppo però qualcosa è andato storto. Il tir che trasportava l’attrezzatura per l’assemblaggio del palco alle ore 21.00 ha avuto un problema meccanico che ha fatto presagire il rinvio del concerto. Ma così non è stato: un efficientissimo staff tecnico è riuscito a portare a termine in meno di due ore della stessa operazione, che avrebbe richiesto sicuramente molto più tempo.
Nel frattempo l’artista si è concesso chiacchiere e fotografie con i suoi fan. Ragazzo disponibilissimo al confronto con tutti, Paolo Meneguzzi ha scaldato il cuore della gente con la sua semplicità e umiltà. Un uomo tra la gente, prima di tutto. Sorriso spontaneo e cordialità con chiunque gli si avvicinasse. Dal più accanito dei fan, a quello più posato, dagli anziani ai bambini. Tutti, ma proprio tutti hanno avuto la possibilità di avvicinarsi a lui. Lo abbiamo incontrato personalmente, seduto tranquillamente al tavolino della pizzeria “Al ritrovo”. Un tavolino come tanti e soprattutto fra tanti. La presentazione e poi due chiacchiere informali.
Appuntamento per quelle ufficiali dopo il concerto per fare il punto della situazione. Un concerto squisito e caliente. Una piazza gremita fino alle 2.00 di notte.
“La notte bianca di Savignano”: così l’ha definita Oreste Ciasullo, sindaco e padrone di casa del paese. Emozionantissimo è stato il momento in cui Paolo ha scelto tra il pubblico una fan per duettare. Viviana, questo il nome della ragazza che ha avuto l’onore di salire sul palco. Incredula e con le lacrime agli occhi per l’emozione, ha improvvisato un duetto dolcissimo con la stella della serata. “Vero-Falso” l’ultima canzone in programma, poi l’uscita ed il rientro subito dopo per la conclusiva e definiva esibizione, i ringraziamenti al pubblico che ha avuto la caparbietà ad essere lì fino a notte inoltrata, al sindaco, al comitato feste, alla band, alle collaboratrice e a tutto lo staff tecnico che ha reso possibile il tutto. E poi di nuovo autografi e fotografie.
Un cenno verso di noi per l’intervista del dopo concerto. Ma noi abbiamo preferito concedergli il meritato riposo. C’è bastato ciò che abbiamo visto. Un artista con i piedi per terra, un uomo di parola che ha promesso l’intervista e che voleva condercela anche alle due di notte. Basta questo per rendere merito ad una stella del firmamento della musica. Una stella che illumina il cielo, non una stella cadente, che incanta per un istante e poi non lascia neanche la scia.
Di Paolo Meneguzzi resterà sicuramente il ricordo di un artista che a noi piace definire a 360 gradi. “A buon intenditor poche parole”!
Voto 10 con lode!
(Foto di Marianna de Mita)

2012-07-29 19:44:49

0

Commenti

comments

Lascia un commento