Patrimonio Italiano TV conquista New York. ‘Citation’ per i giornalisti Pilla e Liberti, e premi per le eccellenze italiane in Usa

Alla prima uscita ufficiale, dopo pochi mesi dalla nascita, Patrimonio Italiano tv trionfa in America. I due milioni di visualizzazioni ottenuto dal video del colorito abbraccio di un italoamericano al Presidente della regione Puglia Michele Emiliano (» GUARDA QUI), è stato il preludio all’affermazione del network ideato dai giornalisti Michele Pilla e Luigi Liberti.

Due giorni prima di intervenire al prestigioso Galà del Niaf di Washington, si è tenuto a Brooklyn presso la sede del Fiao (Federation of Italian America Organization) la prima edizione del Patrimonio Italiano Awards, premio riservato agli italiani che diffondono il patrimonio Italiano nel modo. La cerimonia si è aperta con la consegna della prestigiosa “Citation” da parte del presidente del Brooklyn borough, Eric Adams, ai fondatori di patrimonio italiano tv Luigi Liberti, e Michele Pilla.

Lo stesso Luigi Liberti, incaricato dal borough di Brooklyn, ha poi segnalato al Presidente Adams altre due icone del “patrimonio” italiano nel Mondo da premiare con una citation: Ferdinando De Matthaeis e l’attrice e modella Eleonora Pieroni per la promozione dell’Italia a New York, in particolare per aver promosso la Quintana di Foligno al Columbus Day.

Successivamente si è dato il via alla premiazione: la storica famiglia Chirico, ristoratori da generazioni, ha ricevuto il premio “tradizioni”; all’ex calciatore dei Cosmos Ferdinando De Matthaeis, compagno di squadra di Pelé e Chinaglia, è andato il riconoscimento per lo sport; il fotografo sorrentino Alfonso Romano ha vinto il premio “fotografia”, mostrando la sua istallazione “torna a Surriento”; il premio Cultura è andato a Annavaleria Guazzieri, Ilaria Costa, Benedetta Scardovi, Stefania Puxeddu, ideatrici del progetto “In Italiano, bilinguismo a New York”; il premio “spettacolo” è stato assegnato a Romina Perri, giocanissima cantante Italo americana. Infine il premio “media” è andato al giornalista Davide Mamone. Menzione speciale per il club “molfettesi di Hoboken e Roberto Pansini di I Love Molfetta.

 

Commenti

comments

Lascia un Commento