Questa sera alle 21 italiane il discorso della Regina Elisabetta alla nazione (quarta volta in 68 anni): ecco le anticipazioni


Questa sera, alle ore 21.00 italiane (le 20 in Inghilterra) la Regina Elisabetta terrà un discorso speciale alla Nazione. È la quarta volta dal 1952, da quando è iniziato il suo Regno – gli altri precedenti furono in occasioni drammatiche come la morte di sua madre, di Lady Diana e durante la Guerra del Golfo – e questo sottolinea l’assoluta eccezionalità dell’evento.

Secondo le anticipazioni riportate dalla BBC, Elizabeth parlerà del dolore, del lutto e della sofferenza del popolo britannico, ma anche delle difficoltà economiche che il suo paese sta affrontando.

Il discorso di stasera è stato registrato al castello di Windsor in circostanze eccezionali, con un solo cameraman ammesso alla presenza della regina, bardato con tutte le misure protettive possibili: Elisabetta compirà fra poco 94 anni ed è da settimane in isolamento nelle sue stanze, con la sola compagnia del principe Filippo, di due paggi e della fidata cameriera.

Ringrazierà l’impegno dei lavoratori del servizio sanitario e di tutti quelli che stanno aiutando la comunità. Infine ribadirà l’importanza del ruolo che ognuno può svolgere nell’aiutare la nazione attenendosi alle regole.

«Vi parlo in un tempo che so essere di crescente difficoltà. Un momento di cambiamento traumatico nella vita del nostro paese: questo ha portato lutto per alcuni, problemi economici per molti ed enormi cambiamenti nella vita di tutti. Spero che negli anni a venire tutti potremo essere orgogliosi della risposta data a questa sfida. Quelli che verranno dopo vedranno come i britannici di questa generazione sono forti come quelli di tutte le altre e che gli attributi della disciplina, della risolutezza accompagnata dalla prontezza di spirito e della vicinanza al prossimo ancora caratterizzano questa nazione».

Il messaggio è stato scritto direttamente da Elisabetta assieme ai suoi funzionari e per la regina, ha raccontato il Mail on Sunday, è «profondamente personale» e riflette «le sue esperienze in altri momenti difficili». In qualche modo, richiama alla memoria il discorso pronunciato da suo padre re Giorgio VI al momento dell’entrata in guerra nel 1939, che evocò i «tempi oscuri di fronte» ma offrì anche un segnale di speranza. E dunque le parole di Elisabetta includeranno un ringraziamento ai medici e agli infermieri in questo momento in prima linea, oltre che il riconoscimento del dolore sofferto dalle famiglie che hanno perso i loro cari.

Il discorso ha richiesto una preparazione particolare, data la necessità di proteggere la salute della regina. Il microfono è stato installato in anticipo dai tecnici del suono che poi, assieme al resto dello staff, hanno seguito la registrazione da una stanza accanto. Di fronte alla sovrana un solo operatore, a debita distanza: il che ha reso necessario che Elisabetta ripetesse il discorso più volte, per poterlo riprendere da diverse angolazioni. Una cosa insolita: lei è nota per la capacità di imbroccare le registrazioni al primo colpo.

Lo stesso primo ministro Boris Johnson è positivo al virus e in isolamento. La regina è invece in buona salute e sta passando queste giornate al castello di Windsor dove è anche il marito Filippo. L’erede al trono Carlo è invece stato dichiarato guarito.

Commenti

comments

Lascia un commento