QUEST’ESTATE A MONTAGUTO NON C’ERA NEANCHE UN VIGILE


di Michele Pilla
Neanche un vigile, quest’estate, a Montaguto. Lo scorso anno, lo ricordiamo, il comandante della polizia locale, Angelo Bruno, era stato affiancato dalla collega Mara De Michele (nella foto), montagutese che lavora a Brescia e aveva ottenuto il distacco temporaneo in paese. Il "suo" paese, peraltro. Mara, infatti, lo scorso agosto era venuta a Montaguto per lavorare. E così aveva anche provato a fare quest’anno, con un’altra richiesta di distacco temporaneo.
Eppure, stavolta, l’amministrazione non ha accettato, non ravvisando le condizioni necessarie per un’ulteriore unità operativa. Ricordiamo che i requisiti perché si abbia tale distacco sono rappresentati, in primis, dalla reale esigenza nel comune dove si opera – carenze di organico o manifestazioni – e il nulla aosta di entrambe le amministrazioni, quella presso la quale lavora l’agente e quella presso cui avverrà il distacco.
Montaguto, però, non ha accettato e così, poiché il comandante Angelo Bruno è stato costretto a un periodo di malattia, quest’estate ci sono stati zero vigili in paese, con qualche logico e fisiologico disagio per la popolazione. Che, lo ricordiamo, nel periodo agostano sale di numero. E allora ci chiediamo: perché? C’erano problemi finanziari? Ricordiamo infine che non è possibile, da parte delle amministrazioni locali, assumere altro personale, in virtù di una circolare prefettizia del 17 luglio del 2006, che si rifà all’articolo 2, comma 4, del Ccnl. Come mai allora quest’anno non si è ripetuto quello che l’anno scorso sembrava un esperimento e che ha dato comunque buoni risultati? Non va peraltro dimenticato che a Montaguto vi è una sola unità in servizio – in Irpinia succede solo qui, dove manca persino la stazione dei carabinieri.

2011-08-29 14:01:29

1

Commenti

comments

Lascia un commento