RISSA DA PERNACCHIA, LA VERSIONE DI RUCCIO


Il giorno dopo la rissa di cui è stato coprotagonista, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Montecalvo, Giuseppe Ruccio, dà la sua versione dei fatti e replica al direttore di Radio Ufita, Domenico Santosuosso. "Le pernacchie in radio le trovo di cattivo gusto, così come le aggressioni verbali", dice Ruccio in un’intervista raccolta da Angelo Corvino e tratta da Irpino.it – Mondocontemporaneo. La situazione non è affatto chiara. Vedremo come finirà.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA TRATTA DA IRPINO.IT – MONDOCONTEMPORANEO

AGGREDITO A MONTECALVO IL DIRETTORE DI RADIO UFITA

"La discussione è iniziata una quindicina di sere fa in un locale. Santosuosso iniziò a parlare contro l’amministrazione, cosa peraltro legittima. Successivamente attaccò me sotto l’aspetto amministrativo e personale. Qui nacque una bella discussione forte, perché attaccava me per quanto riguarda l’ambiente. Io ho fatto capire che il paese ha tanti problemi, ma per quanto riguarda l’ambiente qualcosa si sta risolvendo. Abbiamo ereditato una situazione pessima. Avevamo immondizie ovunque, ma noi siamo riusciti a mettere la situazione in ordine. Ho liberato marciapiedi, piazze e incroci. Ho comprato una spazzatrice che lavora in paese. Ci sono tanti altri problemi. La pulizia del paese è tenuta da operatori che s’impegnano. Ieri sera mi trovavo lì per lavoro, Franco D’Addona sta facendo un lavoro per il comune. Arriva questo signore e ricomincia ancora con lo stesso ritornello. Ritengo di essere stato aggredito verbalmente e continuamente. Ho premesso che non condividevo il suo punto di vista, ma la radio va usata come mezzo di comunicazione, non per fare pernacchie ai cittadini. Questa storia inizia già il giorno dopo le elezioni. Io non ascolto quella radio, ma altri cittadini mi hanno detto di queste pernacchie e l’aveva fatta anche a me. Ha affermato che la radio è sua e poteva dire quello che voleva. Gli ho detto che la radio è valida per fare buona informazione e che questi comportamenti non vanno fatti. Dice che l’ho aggredito? No, ha aggredito lui me. Dopo di questo è chiaro che ci debba essere una reazione. E’ partita da Santosuosso, sia quella verbale che quella fisica. La querela? Non c’è problema, vedremo come andrà a finire nelle sedi opportune".

Intervista di Angelo Corvino
Irpino.it – Mondocontemporaneo

2010-10-26 00:52:39

0

Commenti

comments

Lascia un commento