SANTI PATRONI IN SPALLA, ECCO LE FOTO DELLE DUE PROCESSIONI


di Michele Pilla
Quest’anno è stato diverso. Particolare. Un po’ come la domenica di Valleverde. Un 2011 atipico, dal punto di vista religioso. La processione verso il santuario di Bovino, che solitamente si tiene la terza domenica di maggio, è slittata alla quarta, ovvero il 22 maggio. In realtà, sarebbe più corretto dire “penultima domenica di maggio” per fugare ogni equivoco. Per quanto concerne le due giornate di feste patronali, invece, l’anomalia è stata reale (la foto in copertina è di Antonella Colucci).
Le celebrazioni che solitamente prendono parte la seconda domenica e il secondo lunedì del mese di agosto, quest’anno hanno avuto luogo di sabato e domenica. Già, perché il secondo lunedì del mese, quest’anno, è caduto di 15, giorno di Ferragosto. E così, tutto è stato anticipato. Sabato 13 è stata la prima giornata di festa patronale, con l’uscita dalla chiesa di Maria SS. del Carmelo delle statue di san Crescenzo e della Madonna di Valleverde la processione è stata accompagnata da tantissimi montagutesi e dal complesso bandistico “Città di Panni”. Poco prima si era tenuta la messa solenne.
Il giorno dopo, domenica 14, è stata la volta di San Rocco di Montpellier, la cui processione è stata scortata, oltre che dai moltissimi fedeli, anche dal complesso bandistico “Città di Orsara di Puglia”.
Sempre per quel che concerne gli appuntamenti religiosi, riepiloghiamo il calendario messo a punto da padre Giorgio: il giorno 10 agosto si è tenuto il Triduo Santo Rosario – Santa Messa dedicata alla Madonna di Valleverde. L’11, ancora Triduo Santo Rosario, con la Santa Messa dedicata a San Rocco. Il giorno dopo, la Santa Messa è stata dedicata a San Crescenzo.
Il giorno di Ferragosto la celebrazione eucaristica è stata officiata in onore di Ss. Assunta in cielo, mentre il 16 si è tenuta una celebrazione eucaristica in suffragio per i confratelli della “Confraternita della Misericordia”.
Sabato 20 agosto, poi, è stato il giorno di San Pio, con l’arrivo di una reliquia – una pezzuola con cui ilfrate si asciugava le stimmate. La celebrazione eucaristica in onore del frate santo di Pietrelcina è stata presieduta da padre Pier Antonio Giovinetti, vice parroco di Pietrelcina.
Infine, giornata speciale domenica 21 agosto, con la celebrazione eucaristica e celebrazione delle cresime tenuta da Sua eminenza, monsignor Giovanni D’Alise. Tantissimi i ragazzi di Montaguto che hanno ricevuto il sacramento da parte del Vescovo della Diocesi di Ariano-Lacedonia.

2011-09-02 15:47:15

0

Commenti

comments

Lascia un commento