SARDEGNA RALLY RACE, IL NOSTRO ALFREDO PROCACCINI 29ESIMO!


E’ rientrato ieri dalla Sardegna, dove si è piazzato 29esimo su una ottantina di partecipanti più una decina di quad. Una gara molto dura, il Sardegna Rally Race, specie i primi due giorni, che sono stati molto impegnativi. Nonostante vi abbia preso parte il gotha del motocross mondiale, Alfredo Procaccini si è ben disimpegnato. "Sono soddisfatto, molto soddisfatto", ci ha raccontato.
In gara con una Ktm 350 2 tempi, forte delle esperienze fatte in Egitto lo scorso anno e a Dubai ad aprile, Alfredo è ripartito per questa nuova avventura, terza tappa del Campionato del Mondo Cross Country Rally. I piloti si sono ritrovati lo scorso 1 giugno ieri sulla banchina del Porto Vecchio di Porto Cervo. Come riporta il sito ufficiale della manifestazione, i due protagonisti di punta, Marc Coma e Cyril Despres, hanno fatto la pace. Marc Coma è stato il vincitore della manifestazione. "Il territorio era impervio al massimo – ha proseguito Alfredo -. L’idea era quella di correre dalle parti nostre, ma in quota il territorio era molto più roccioso. Stare in moto tante ore non è stato facile. C’è stato qualche problema tra il secondo e terzo giorno, l’organizzazione ha tagliato alcuni tratti perché le cerve dovevano partorire". Il percorso, infatti, si snodava all’interno di un parco naturale e hanno bloccato la zona. "E’ stata comunque una bella gara, c’era il gotha mondiale del motocross: Coma, Rodriguez, Despres, gente espertissima. Sono contento del risultato, ho finito tutta la gara, tutte le tappe. La moto è andata molto bene. Mi sento soddisfatto". Le difficoltà maggiori, Alfredo, le ha avuto sulle rocce: "I passaggi erano davvero difficili, rispetto al deserto. Siamo passati da Porto Cervo ad Alghero, abbiamo anche effettuato un bivacco a mille metri, in quota, con le tende. Poi siamo tornati ad oriente, a Marina di Orosei. Ci sono stati passaggi molto particolari, anche a bordo di un lago, molto impegnativo".
E’ finita anche questa avventura, per Alfredo, che ancora una volta ha portato in alto il nome di Montaguto. E noi non possiamo che rinnovargli i nostri complimenti.
Michele Pilla

2011-06-04 16:21:35

1

Commenti

comments

Lascia un commento