Savignano di Puglia, 1939: ecco com’erano i nostri dirimpettai


Com’era Savignano nel 1939? Eccolo come lo presenta l’Annuario generale d’Italia e dell’Impero italiano Anno VIII. Ringraziamo l’amico Michele Savignano per questo interessante articolo.

SAVIGNANO DI PUGLIA

Nell’alta valle del Cervaro, con territorio esteso fra le alte vette dell’Appennino, è attraversato dalla strada nazionale asfaltata da Avellino a Foggia. Diocesi di Benevento Abitanti 3666 (centro 3353) Dista km 67 da Avellino, Capol. Prov. e km 20 da Ariano Irpino Capol. Mand. Giud.

Superficie ettari 3821 Altitudine 718 metri.

Il paese è antichissimo e possiede un castello fabbricato dai Romani. È tuttora di gran commercio specialmente in grano e granone uova e legumi. Lo Scalo Ferroviario è di Savignano-Greci. Prodotti pingui e vaste pianure fitte boscaglie, molti suini, selvaggina, grano.

Cave: Cava di gesso

Acque minerali: Abbondante acqua minerale sulfurea fredda detta Torrente Rifieto

I locali o locale Savignano Greci dista km 4, 2 sulla linea Foggia-Napoli per Ariano Irpino per la Stazione S.Agata di Puglia per Montefalcone Val fortore

Fiera di grande importanza il 1 e 2 luglio, 26 luglio e quarta domenica di settembre

Uff. Imp. Dirette e Registro Ariano Irpino

Comando Tenenza CC RR Ariano Irpino

Comando Stazione CC locale

Scuole Elementari fino alla classe 5

Sez. dell’Assoc. Naz. Combattenti

Podestà Comunale: Procaccini Cav. Tom. Raffaele

Segretario: Megaro Rag. Luigi

Parroco: Palmieri Don Nunzio Lorenzo

Fascio Segretario: Squillante Dott. Armando

Sanitario: Sasso Dott. Raffaele

Organizzazione Corporativa Commercianti: Cirignano Michele

Industriali: De Lillo Michele

Agricoltori Candela Michele fu Giovanni

Artigiani: D’Apice Carminio

Conciliatore: Schiavello Dott. Michele

Esattore: Napoletano Pasquale

Opere di beneficenza e assistenza Condotta Ostetrico Pediatri

di Michele Savignano

Commenti

comments

Lascia un commento