SAVIGNANO SENZA FESTA: MOTIVO…


Qualche giorno fa, il 24 luglio, pubblichiammo un commento di Soniam in merito alla mancata festa patronale per quest’anno a Savignano Irpino. Motivo? La Discarica di Pustarza. Ci si chiedeva: a che pro? Ebbene, un nostro anonimo lettore, cui chiediamo di presentarsi per dargli il benvenuto sul sito e che ringraziamo per averci scritto, ha tentato di darci una risposta. Ecco la sua interpretazione.
Rispondo, per quanto posso, a Soniam e a chi ne vuol sapere qualcosa in più sulla mancata festa di Savignano, avendo appena finito di parlare con il Parroco e con qualche collaboratore. I Savignanesi (come anche i compaesani circondari) sono molto stressati per il problema spazzatura e dopo quattro anni di lotte per tanti e pseudo lotte per alcuni, si son create delle spaccature tremende tra chi sa e chi non sa.

Vedere il paese alla deriva per la munnezza degli immondi napoletani e dall’altra parte costruzioni inutili e costose come il campo sportivo da serie A, ma che servirà solo per tre o quattro savignanesi; addetti alla manutenzione e ad altro, piscine olimpiche e campi da tennis, rotonde inutili e fastidiose, fontane fatte e non funzionanti, ristrutturazione del municipio meramente per gusto di spendere ecc. ecc, l’aver lottato assieme a voi per non avere il topolino a Ischia e trovarsi il gigante a Pustarza ha lasciato tutti sfibrati e la verità è che nessuno se l’è sentita di mettersi a capo di un comitato festa e il parroco ha dovuto ripiegare solo sull’aspetto religioso.
A che pro? Rinunciare ad una festa che non si è tralasciata nemmeno durante la guerra? La risposta la devo ancora trovare, perché comunque il popolo dietro la processione e in chiesa è stato più numroso degli altri anni. Perciò non si tratta di mancata religiosità e affetto verso la Santa. Allora sarà per mancata fiducia su noi stessi e sulle istituzioni? Durante la guerra non potevamo farci nulla e adesso qualcosa in più forse potevamo fare come rifutare i rifiuti ma anche i soldi ne ne deriveranno… o abbiamo fatto finta di non volere i rifiuti, ma ne stiamo mercanteggiando il ricavato? A che pro fare la festa se non si son trovati uomini disposti a sacrificarsi, quando gli uomini disposti a sacrificarsi per savignanoestate ci sono? Perché, ed è vergognoso, savignanestate si farà perché un bello scritto savignanese troneggia su un frontale così: "a dispetto delle nuvole… il sole mi risplende". Saluti a tutti.

2008-07-28 01:43:11

7

Commenti

comments

Lascia un commento