SAVIGNANO, TREGUA DOPO GLI SCONTRI


Avellino – Sessantadue ore di tregua: questo il risultato dell’incontro, avvenuto ieri sera tra i sindaci della Valle del Cervaro e il prefetto di Avellino Ennio Blasco. Le istituzioni, dopo gli scontri registrati ieri mattina in località Pustarza, tentano di ricucire il dialogo tra loro e con la popolazione, ma l’operazione è difficile perché l’azione di polizia realizzata ha lasciato il segno.

Certo, ognuno ha un dovere da assolvere, ma si è trattato di andare comunque contro una popolazione assolutamente disarmata, mossa dalla volontà di difendere il proprio territorio. Forse le istituzioni avrebbero dovuto evitare che si giungesse a una situazione da ultimo ostacolo, difficilmente gestibile razionalmente ed è chiaro che adesso i sindaci manifestano la preoccupazione di non essere più in grado di garantire l’ordine pubblico. I manifestanti hanno dimostrato buonsenso ed attendono che le istituzioni facciano altrettanto, riconsiderando la scelta di località Ischia, intorno alla quale anche alcuni sindaci hanno manifestato un tiepido segno di approvazione, I feriti sono stati prontamente dimessi dall’ospedale di Ariano Irpino, il collega Gianni Vigoroso, al quale va la solidarietà personale per essere un cronista sempre in prima linea, è tornato al suo lavoro, come i cittadini coinvolti nella bagarre di ieri mattina. E’, invece, ancora ricoverato in ospedale ad Ariano Irpino Anselmo La Manna, che ieri sera è stato vittima di un misterioso scontro con le forze dell’ordine, avvenuto a Grottaminarda. In verità, l’azione di polizia non è assolutamente chiara e speriamo che su quell’episodio si faccia immediatamente luce.

2008-02-19 16:34:26

2

Commenti

comments

Lascia un commento