SCANDALO: GRUPPO ANCORA NON PAGATO!


Uno scandalo vero e proprio. Un episodio che sconforta e lascia interdetti. Sgradevole e allo stesso tempo inconcepibile. Montaguto.com, la Midramax Production le a Pro Loco di Montaguto, nella persona del suo presidente, lo scrivente Michele Pilla, denuncia una situazione ai limiti dell’assurdo. Lo scorso anno, nell’ambito di Montagutestate 2007, la Pro Loco di Montaguto "La Rosa d’Eventi" aveva contattato la Provincia di Avellino per una serata di musica, nella fattispecie la Festa al Bosco (9 agosto).

Ebbene, l’allora assessore al turismo ed ex sindaco di Casalbore, Eugenio Salvatore, offrì tutta la sua disponibilità per finanziare la suddetta manifestazione. A tal proposito, fu contattato un gruppo folk, i "Ciure e Papagne". La serata, svoltasi al campo di tennis del bosco di Montaguto, è perfettamente riuscita: e c’era davvero molta gente, come documentano le foto. Un evento che la Pro Loco ha fortemente voluto. Purtroppo, però, dopo quasi un anno, il gruppo in questione non è stato ancora pagato. Dal 9 agosto a oggi, dalla Provincia di Avellino non sono arrivati i 1.500 euro promessi alla formazione capeggiata dalla signora Liliana Taddeo. "Sono molto delusa – afferma -. Consideravo l’assessore Salvatore un amico, per cui mi sono fidata della sua parola. E invece è scomparso, non si è fatto più sentire. Purtroppo, agli altri componenti del gruppo ho dovuto anticipare io il compenso". Dopo quasi un anno, ancora non ci sono tracce del compenso pattuito con la signora Taddeo. Problemi con Montaguto, ma anche con Montecalvo: "Nel complesso, siamo ancora creditori di una cifra di 2.700 euro. Anche lì abbiamo avuto questo disagio. Non so più cosa fare". In realtà, un piccolo, primissimo passo è stato compiuto. "E per questo voglio ringraziare di cuore il presidente della Pro Loco, il dottor Pilla, e il sindaco di Montaguto Andreano per l’interessamento. Si sono dimostrate persone davvero sensibili all’accaduto". Il sindaco Andreano, infatti, è in procinto di inoltrare una delibera per recuperare almeno 500 euro. "Ora non siamo in tempo a mettere l’intera somma nel bilancio comunale – dichiara Andreano -. Se potessi, ce li metterei di tasca mia". Dunque, la situazione è davvero scandalosa. Una pessima figura per le istituzioni. Sappiamo benissimo che vi sono problemi ben più importanti da risolvere, ma proprio per questo ci chiediamo: è possibile perdere la faccia per soli 2.700 euro? Che per qualcuno non sono niente, ma per altri possono avere molta importanza. Specialmente se vengono anticipati da chi lavora sodo e li merita tutti…

Michele Pilla

2008-07-24 23:53:24

1

Commenti

comments

Lascia un commento