SISMA, NOTTE TRANQUILLA. CHIUSE LE SCUOLE ANCHE A SAVIGNANO


di Lucia Cafazzo e Monica de Mita
Nessuna scossa, questa notte, ma la gente ha ancora paura. Ieri uno sciame sismico si e’ registrato tra il Sannio e l’avellinese. In particolar modo, ha tremato anche Ariano. Questa notte non sono state registrate scosse, ma il sindaco Antonio Mainiero ha preferito tenere le scuole chiuse anche oggi.
E anche Savignano si e’ adeguata. La scossa e’ arrivata anche nella valle del Cervaro, avvertita a Montaguto scalo. Gli ultimi fenomeni sismici sono stati registrati ieri alle 17.20.
ORE 17.20 – Nuova lieve scossa di terremoto (magnitudo 2.2) localizzata sempre tra Irpinia e Sannio. 
ORE 17.10 – I tecnici del Settore Gestione Opere Pubbliche del Comune di Avellino, sin dalle prime ore della mattinata di oggi, hanno effettuato un dettagliato screening delle scuole cittadine di competenza comunale. La verifica, concordata con il Settore Pubblica Istruzione e dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, si è resa necessaria a seguito dei movimenti tellurici registrati durante la scorsa notte e nella mattinata di oggi. In nessuna scuola si sono registrati danni e nè sono state evidenziate situazioni che possano destare preoccupazione per l’incolumità di studenti, docenti e personale scolastico.
ORE 16.30 – Cittadini ancora sconvolti dopo una notte di paura che ha risvegliato i ricordi del sisma dell’80. E per la notte che verrà molti stanno pensando di dormire fuori casa. Pietradefusi, Bonito, Venticano, Grottaminarda, Melito, Ariano Irpino sono i centri della nostra provincia dove è stato maggiormente avvertito lo sciame sismico che ha avuto come epicentro la zona tra Paduli e Sant’Arcangelo Trimonte nel vicino Sannio. Così per precauzione molti stanno pensando di passare la notte in auto o nelle tende da campeggio. Ma c’è anche chi, e lo sta annunciando da qualche ora già su facebook, teme ulteriori incursioni ad opera dei ‘topi d’appartamento’ che potrebbero appunto approfittare di questa emergenza per mettere a segno eventuali colpi. Per questo nell’arianese continuano le ronde da parte dei gruppi di giovani volontari per scongiurare quest’altro rischio. Forze dell’ordine e Protezione Civile in allerta su tutto il territorio e scuole chiuse fino a sabato.
ORE 15.00 – Al momento la situazione è sotto controllo. Da oltre tre ore gli strumenti dell’Istituto nazonale di geofisica e vulcanologia non registrano eventi significatici sul versante Irpinia-Sannio. 
Stando alle fonte dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sezione Grottaminarda, il peggio sembra essere passato. Molte persone si sono riversate in strada e hanno passato la notte fuori: gente in strada e tanto panico, ma al momento non sono stati segnalati danni a cose o persone. Ad Ariano, due persone sono finite in ospedale in preda allo spavento, ma per fortuna nulla di grave. Disagi in molte zone dove alla paura si è aggiunta la mancanza di acqua e in qualche zona anche di energia elettrica. Annullato il consiglio comunale, su disposizione del prefetto di Avellino. Avviata una verifica tecnica in tutti gli edifici scolastici. La gente ha dormito in auto e nei quartieri Martiri e Cardito c’è chi ha pranzato all’aperto per paura di tornare a casa.
"Al momento ad Ariano Irpino – si legge in una nota del comune – non si registrano danni a persone o cose, per quanto il sisma sia stato avvertito nitidamente dalla popolazione, ma per maggior precauzione le scuole resteranno chiuse, oggi giovedì 27 settembre, per la verifica sismica".
La piu’ forte, di magnitudo 4.1, e’ stata registrata dall’Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia (Ingv) alle 3.08. I Comuni del piu’ vicini all’epicentro del sisma, che ha avuto profondita’ tra i 9 e i 16.5 chilometri, sono stati Benevento, Apice, Calvi, Paduli, Pietralcina, San Giorgio del Sannio, San Martino Sannita, San Nazzaro, San Nicola Manfredi e Sant’Arcangelo Trimonte.

2012-09-28 13:39:19

2

Seguici sui social e metti mi piace!

Commenti

comments

Lascia un commento