SS90 BIS, CEDE UN LATO DEL PONTE MISCANO: VIABILITA’ A RISCHIO


Ariano Irpino – Cede un lato del ponte Miscano, al confine fra il Tricolle e Montecalvo, e la viabilità diventa a rischio sulla statale 90 bis. Il viadotto ha subìto uno sprofondamento nella parte destra, al livello della prima arcata, provenendo da Savignano lungo la direttrice che collega l’avellinese al beneventano, e ai comuni di Montecalvo e Casalbore. Precisamente si tratta del km 35.

I tecnici dell’Anas si sono apprestati a transennare l’area e per ora la transitabilità non è stata variata, sul posto, infatti, si nota che gli automobilisti la percorrono senza problemi di sorta, anche se per un tratto il senso diventa automaticamente a una corsia. Sembra, comunque, che si stiano valutando degli interventi che possono consentire l’assestamento dei vari mattoncini che ricoprono l’arcata del viadotto. 
Si dovrà costatare di quanto sia il dislivello creato nel manto viario. La preoccupazione è che si possa verificare un caso come quello del ponte Santo Spirito: collegamenti fra l’arianese e la valle del Miscano interrotti per diversi mesi, la battaglia dei sindaci e poi la soluzione di creare una bretella a gomito per bypassare il viadotto. In questo caso, però, l’infrastruttura sorge su e un vero e proprio vallone e non ci sono terreni utili per operazioni tampone simili a quella messa in essere per la precedente emergenza. 
Intanto, questo territorio di confine è diventato una discarica a cielo aperto. Ai due lati del ponte si notano rifiuti gettati nella scarpata. Sul lato del cedimento del viadotto Miscano, pneumatici ed elettrodomestici sono stati lasciati da qualche tempo, dall’altro invece sempre oggetti elettrici e centinaia di bottiglie di vino e birra scaricate in terra dove sono evidenti i segni di un recente rogo, e a pochi metri si apre la zona boschiva.
La competenza è della città di Ariano. Si rende necessario un sopralluogo in quest’area e la relativa bonifica. 

2012-09-24 11:01:35

3

Commenti

comments

Lascia un commento