SS90 BIS, OGGI SI INAUGURA LA VARIANTE DI PONTE SANTO SPIRITO


Tempi record, per l’Anas. Oggi alle 15 si inaugura la variantina al Ponte Santo Spirito sulla SS90 bis a Montecalvo. I lavori per realizzare il bypass del Ponte al km 32,600 della Statale furono consegnati il 23 di giugno. A conti fatti, dunque, c’è voluto meno di un mese per completare le opere. E’ stata realizzata una bretella di circa 400 metri, necessaria per collegare Casalbore con l’arianese e il foggiano (Foto: Irpino.it)

L’opera temporanea, realizzata per buona parte sul Regio Tratturo Pescasseroli Candela, si è resa necessaria dopo un pericoloso cedimento che aveva indotto i tecnici dell’ANAS a chiudere un piccolo viadotto. Da marzo la strada è rimasta chiusa al traffico, creando grossi problemi ai residenti e ai pendolari diretti dalla Puglia a Benevento e la Campania. E’ stato realizzato il manto stradale su buona parte del tracciato e l’asfalto definitivo sui due raccordi della SS 90 bis (come si vede nella foto tratta da Irpino.it). I lavori sono stati effettuati senza realizzare scavi, così come prescritto dalla Sovrintendenza Archeologica. Il tratto di circa 200 metri è stato realizzato ponendo del tessuto non tessuto sul terreno e con del riempimento con materiali inerti.
Il direttore dei lavori, ingegner Marco Murolo, si è messo d’impegno insieme a tutta la squadra e, come nel caso dei lavori sulla SS90, ha ottenuto il massimo risultato (GUARDA LE FOTO DEI LAVORI LATO FOGGIA).
Il sindaco di Casalbore, Raffaele Fabiano, si dichiara soddisfatto: “Con i tempi che corrono e le vertenze in atto è davvero una buona notizia, per il nostro territorio, abbiamo sofferto tanto in tutti questi mesi, per l’economia della valle del Miscano, Fortore ma anche per l’arianese e la vicina Puglia è stato davvero un durissimo colpo. Ognuno ha fatto la sua parte, un ringraziamento particolare sento di rivolgerlo al consigliere regionale Ettore Zecchino e all’assessore provinciale Generoso Cusano. L’apporto di entrambi è stato davvero prezioso ed encomiabile e poi all’Anas che ha mantenuto fede ai propri impegni grazie all’impegno direi fattivo e costante degli ingegneri Murolo e Nocera. L’impresa Irpinia Scavi di Grottaminarda – ha proseguito il primo cittadino – ha anticipato addirittura ogni pronostico, consegnandoci presto l’opera. Siamo soddisfatti. Costo dei lavori circa 260 mila euro. Una strada a doppio senso di marcia. Occorre ora dotarla di un’adeguata segnaletica soprattutto in prossimità dell’imbocco, sul lato Casalbore, dove sembrano esserci maggiori rischi. Ma intanto si respira e la situazione è tornata finalmente alla normalità lungo questa direttrice importante di collegamento tra il Sannio e l’Irpinia, a cavallo tra realtà importanti come Ariano Irpino, Montecalvo, Casalbore, Montefalcone Val Fortore, Ginestra degli Schiavoni, Buonalbergo, Benevento e Foggia

Commenti

comments

Lascia un commento