SS90, LA RIAPERTURA SLITTA A MERCOLEDI’? E IERI E’ SALTATO IL SOPRALLUOGO


E’ saltato, ieri pomeriggio, il sopralluogo che il Commissario per l’emergenza frana Bruno Orrico avrebbe dovuto tenere. Motivo dell’assenza, una chiamata di Raitre. Dunque, più importante discutere del problema in televisione che risolverlo sul posto. Col sopralluogo, slitta ovviamente anche l’apertura della SS90. Stando a indiscrezioni, si parla di un termine massimo di mercoledì 5 agosto. Dunque, tanti disagi ancora per chi, in questo caldissimo inizio settimana, tenterà di raggiungere Montaguto.

Questa mattina, intanto, ci sarà un consiglio provinciale ad Avellino, dove sarà discusso il problema. Inoltre, per portare la questione all’attenzione del governo centrale, l’assessore alla viabilità, Gino Cusano, ha scritto una lettera-appello al ministro per le Infrastrutture Altero Matteoli.
Intanto, nei due Consigli comunali, che si terranno il 6 e il 13 agosto, dovrebbe tenersi anche l’illustrazione del Progetto definitivo. L’ingegner Orrico lo ha comunicato ieri pomeriggio al sindaco di Ariano Irpino, Antonio Mainiero. Dalle indagini, come ci ha informato il consigliere comunale Pasqualino Santoro, risulta una grossa sorgente d’acqua in grado di dissetare Napoli e la Capitanata. Se cosi fosse, assicurano le istituzioni, vi è la volonta di captarla. Sarebbe infatti una vera e propria miniera d’oro. Intanto, la frana sembra aver fermato la sua corsa verso il basso. Non solo: le Ferrovie dello Stato hanno autorizzato lo sversamento della terra nei terreni di loro proprietà, al di là del fiume, nel territorio di Savignano.

2009-07-30 18:59:43

2

Commenti

comments

Lascia un commento