UN FUOCO, LA MUSICA, LA GENTE E POI C’ERA LEI: LA LUNA…


Si, il 19 marzo ho condiviso insieme a tante altre persone bei momenti, spaccati di vita di un placido vivere comune. Il 19 marzo si sa, dalle mie parti (Ariano Irpino) si perpetua un rito che sa di antico : il falò di San Giuseppe,  (da queste parti lo chiamiamo “faòne”) una pira di legna e fascine che, alle prime ombre della sera viene data alle fiamme.

LEGGI L’ARTICOLO DI MONICA DE MITA  GUARDA LE FOTO DI MARIANNA DE MITA

Un rito che si perde nella notte dei tempi, una sorta di fuoco liberatorio che immolava il passato freddo inverno al cielo, augurando allo stesso tempo una imminente primavera pregna di messi rigogliose, (almeno all’inizio era cosi…).
Presso la piccola stazione ferroviaria di Ariano Irpino ancora una volta “il faòne” grazie agli abitanti della zona, ha illuminato la piccola piazza della stazione. Un’emozione sempre uguale ma sempre bella, il riflesso della fiamma che ardeva, disegnava sul volto degli anziani uno stupore mai sopito e gli occhi dei bambini curiosi si illuminavano  di gioia dal color di stelle. Gli abitanti della zona, avevano invitato un gruppo musicale che, con le sue canzoni  dal sapore antico,faceva seguire ancor di più come ammaliati, la danza delle fiamme.  Una serata dal sapore antico, accompagnata da bicchieri di vino e odore di arrosto, le voci sommesse tra abbracci di vecchi amici e vecchi ricordi, tra sguardi fugaci di giovani e sorrisi più o meno accentuati.   Ad acuire quei bei momenti, ieri sera c’èra anche lei, si, appesa come in un quadro vivente, lei… la luna, piena  di luce più che mai, faro nel cielo scuro., ieri sera era vicina, i bambini infatti giocavano, chiudendo un occhio cercavano di apporre la sua immagine tra il pollice e l’indice come un cerchio luminoso da poter tenere tra le dita, (…a dire il vero l’ho fatto anche io ed era bellissima quella sensazione, ancora una volta ho capito che i bambini vedono più lontano di noi…). Certo, avrei potuto scrivere su tante altre cose che accadono ma, ho preferito raccontarvi questa piccola storia, un’emozione che insieme ad altri ho vissuto, la incastonerò tra i ricordi più belli che ho, sperando che a qualcuno di voi lasci un po di quello che ha lasciato a me, un frammento di fuoco,musica, gente e  lei, la luna…

Antonio "Big Wave" Perna
per Cittadiariano.it

2011-03-22 19:15:04

1

Commenti

comments

Lascia un commento