Un orsarese è il nuovo Segretario Organizzativo della Uil Emilia Romagna: tanti auguri di buon lavoro a Roberto Rinaldi

Roberto Rinaldi, 32 anni di Orsara di Puglia, è il nuovo segretario Organizzativo della Uil Emilia Romagna. Dipendente delle Ferrovie dello Stato Italiane, dalle quali fu assunto sin dal 2006, nutre sin da subito la sua passione per la difesa dei più deboli e diventa un punto di riferimento dei lavoratori del settore già nei primi mesi di permanenza aziendale.

Predisposto già da piccolo al lavoro, dall’età di 15 anni, durante il periodo estivo, si dedica ai lavoretti che gli permettono di costruirsi un salvadanaio per l’intero anno scolastico; ed è proprio durante questa fase che si accorge che il mondo del lavoro è pieno di ingiustizie e che solo ed esclusivamente con un impegno diretto si può cercare di arginarle.

Diplomatosi come perito industriale con il massimo dei voti presso il quale e’ stato rappresentante d’istituto per ben quattro anni, dopo una breve esperienza fatta servendo lo Stato tramite il servizio militare approda in quel di Bologna, per scelta personale in quanto, a suo modo di pensare, e’ la città giusta per approfondire la sua passione sindacale, non a caso la “Dotta”.

Infatti il secondo giorno di lavoro si iscrive per ideale alla UIL-Trasporti locale ed inizia a salvaguardare e difendere i diritti dei lavoratori del settore con grandi risultati.

Dopo una lunga militanza all’interno della categoria che lo porta ad essere eletto nella segreteria regionale nel 2016 approda, su richiesta del segretario generale confederale alla UIL di Bologna nella quale si contraddistingue per le doti organizzative e politiche.

Amante del calcio (è un tifosissimo del Foggia Calcio) ma dello sport in generale, con i suoi amici sta lavorando all’apertura di un punto di ritrovo di tutti quegli appassionati che in città si rivedono in quei colori,ma  con il fine di aggregare i conterranei.

Insomma, un orsarese ai vertici di una storica Organizzazione sindacale che può essere un serio punto di riferimento per tutti coloro che si apprestano o già vivono in Emilia-Romagna.

In bocca al lupo Roberto!

Commenti

comments

Lascia un Commento