VALLEVERDE, IGNOBILE FURTO IN SACRESTIA. E NON E’ IL PRIMO…


Ignobile furto a Valleverde! Ieri mattina, tra le 10 e le 11,30, i soliti ignoti, approfittando dell’assenza momentanea di don Ernesto d’Alessio, rettore del Santuario di Valleverde in Bovino (FG) e del suo collaboratore don Gerardo Marano, si sono introdotti nella villetta dove risiedono i religiosi ed hanno trafugato dalla stanza di don Ernesto la somma di 3.000 euro che era stata messa da parte per l’acquisto di materiali occorrenti per l’esecuzione di alcuni lavori in atto e manutenzione del Santuario.

E’ stato asportato anche un prezioso bracciale in oro del valore di circa 1.300 euro donato qualche giorno fa a don Ernesto da una benefattrice di Mola di Bari dove don Ernesto aveva prestato la sua opera prima di essere trasferito a Valleverde e dove si era recato nei giorni scorsi perché invitato in occasione della festa principale nella parrocchia dove aveva esercitato il suo ministero.
Il ladro, è riuscito ad arrampicarsi fino al balcone rimasto socchiuso e dopo aver fatto man bassa nella stanza di don Ernesto ha sfondato le altre porte compresa quella della stanza di don Gerardo, ma al momento non si sa se sia riuscito ad asportare altro.
Poco più di un anno fa  ci fu un’altro furto simile anche se sembra meno redditizio per i malfattori.
Il malvivente, certamente con dei complici, deve essere qualcuno che ben conosce il luogo e le usanze dei religiosi e quasi certamente è lo stesso del precedente furto e di altri avvenuti negli anni passati, con la stessa tecnica, ai danni dell’ex rettore del Santuario don Giuseppe Salerno che risiedeva nella ex casa del pellegrino, anche questa volta è riuscito sempre a farla franca.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Bovino e sembra che questa volta qualcuno abbia notato e segnalato una o due macchine sospette sul posto durante l’ora del fatto. Speriamo possa essere di buon aiuto a chi indaga per ritrovare i lestofanti che probabilmente sono quelli che spesso alleggeriscono anche vari appartamenti a Bovino.

2011-06-23 11:59:35

0

Commenti

comments

Lascia un commento