VIDEO | 23 novembre 1980: la terra trema, l’Irpinia sprofonda. A trentacinque anni dal terribile sisma…


“Fate presto”. L’appello riecheggia ancora nella mente. La prima pagina del Mattino di lunedì 24 novembre è ancora oggi un pugno allo stomaco. Novanta secondi, due scosse a distanza di pochi secondi, quasi tremila morti, novemila feriti, 280.000 sfollati. Cifre fredde che gelano il sangue. Una striscia di 17 mila chilometri quadrati nell’Appennino meridionale, tra la Campania e la Basilicata, ferita a morte. Paesi crollati e una scia di morte e terrore che ancora oggi, trentacinque anni dopo, fa rabbrividire.

Giuseppe Rossi, regista e produttore, ha realizzato un documentario, “Novanta secondi”, che vi proponiamo in versione integrale (il video è su Youtube). Immagini che mettono angoscia, che fanno male, e lasciano dentro anche un po’ di rabbia – c’è infatti ancora gente che vive in roulotte e tende!

Per non dimenticare…

fatepresto

Commenti

comments

Lascia un commento