VIDEO CANALE 58 | Il ”Premio Prata” festeggia i dieci anni con un’edizione da incorniciare


Decimo compleanno per il Premio Prata. A fare da cornice alla cerimonia, lo splendido scenario della Basilica Paleocristiana della Santissima Annunziata, uno dei luoghi di culto più antichi del meridione e sede di attività religiose anche in epoca pagana. Un vero e proprio gioiello dell’Irpinia. Il Premio Prata nasce infatti innanzitutto per valorizzare questa meravigliosa testimonianza del passato capace di emozionare ancora oggi con la sua bellezza. A condurre la manifestazione, come di consuetudine, Gigi Marzullo, giornalista RAI e Stefania Marotti,  de “Il Mattino”. Madrina della serata la giornalista Barbara Ciarcia.

Tra gli ospiti l’attore Sebastiano Somma. L’ambito riconoscimento è curato e gestito dall’Associazione Premio Prata con  Antonietta Gnerre presidente e vice presidente Armando Galdo. Lo scopo è quello di esaltare il mondo culturale, della comunicazione, della ricerca scientifica e dell’impegno sociale. Il premio ”Irpinia nel mondo” è andato  al film “Ultima Fermata” di Giambattista Assanti.

Tra gli altri premiati: Fabio Zavattaro, giornalista e vaticanista del Tg1, Bianca Garavelli, dantista e critica letteraria di “Avvenire”, Andrea Caterini, saggista e critico letterario de “Il Giornale”, Daniele Piccini, poeta e redattore della rivista “Poesia”, Luisa Castro, scrittrice e direttrice dell’Istituto Cervantes di Napoli, Antonio Riccardi, poeta e direttore editoriale, Ida D’Onofrio, dirigente e ricercatrice, Paola Nazzaro, costimista e stilista, Maurizio Soldini, medico, filosofo e poeta, Igiaba Scego, scrittrice e collaboratrice dei quotidiani “Il Manifesto” e “L’Unità”, Salvatore Esposito, presidente del consorzio “Mediterranea Sociale”, Giovanni Savignano, dottore e ricercatore. Franco Buffoni, Stas’ Gawronski e Marika Borrelli hanno invece ricevuto dei il Premi nell’ambito delle “Manifestazioni collaterali”.

Commenti

comments

Lascia un commento