VIDEO DA BRIVIDI | Cos’è Montaguto per me? By Ilaria Formato


Ecco un meraviglioso video con la risposta alla domanda “Cos’è per me Montaguto?”. Le splendide parole sono dell’amica Ilaria Formato, la figlia di Franco e Marisa Vecchiarino di Varese.

 

» CLICCA PER INGRANDIRE IL VIDEO

 

Montaguto è il paese dove sono nati i miei bisnonni, che ho avuto la fortuna di conoscere, e i miei nonni che amo alla follia.
E’ il luogo dove i miei genitori si sono conosciuti, innamorati e sposati, e dove io mi sono battezzata.
Da quando sono nata, ogni Agosto l’ho trascorso con la mia famiglia al paesello.
Montaguto è l’emozione di tornare alle proprie origini, è non dormire la notte prima di partire dalla città per arrivare nel posto più bello del mondo.
Montaguto è lo scalo e l’inizio della salita per arrivare in cima, è l’ultima curva, prima di intravedere il paese, che toglie il fiato e fa venire le farfalle nello stomaco.
E’ salutare i nonni, sistemare le valigie e prepararsi a vivere il mese più bello di tutto l’anno.
Montaguto è convivere assieme a nonni, genitori, zii, cugini, fratelli e sorelle in una sola casetta con un solo bagno e relative bisticciate mattutine e non solo!
Montaguto è pasta e riso al forno, parmigiana e patate e pepiciell.
Montaguto è estate di giorno ed inverno di sera, magliettine e giubbotti pesanti.
Montaguto è il sibilo del vento e il verso delle cicale.
Montaguto è uscire di casa e salutare mille volte i vecchietti seduti sull’uscio della porta, in mezzo alla strada. E’ stare all’aria aperta 24 ore su 24 e tornare a casa solo per mangiare e dormire.
Montaguto è aria pura, è l’acqua gelida delle sorgenti e della paolina. Montaguto sono le partite alla madonnina e gli spalti di pietra, adorabili!!
Montaguto è la merceria dove da bambina andavo a comprare i fermaglietti per i capelli. Montaguto è l’immortale 127 blu di mio nonno.
Montaguto è il campanile della Chiesa che scandisce le ore con i suoi rintocchi.
Montaguto è la panchina dell’eco e il ponte di Sofia.
Montaguto è andare in campagna a raccogliere le more, e mangiare i fichi staccandoli direttamente dall’albero.
Montaguto è la prima cotta, la prima delusione, il primo Amore.
Montaguto è il gruppo di amici che mai vorresti abbandonare a fine vacanza, perché ormai sono un po’ la tua famiglia.
Montaguto è la passeggiata notturna alle sorgenti, alla madonnina, o al cimitero per vedere “chi ha il coraggio”, Montaguto è stelle meravigliose nel cielo e la notte di San Lorenzo quando lasciano la loro scia luminosa!
Montaguto è il giro in bicicletta per tutte le salite e discese, è ginocchia sbucciate e risate a non finire.
Montaguto è il 15 d’Agosto tutti insieme alle sorgenti a mangiare il panino con la carne grigliata e gavettoni immancabili.
Montaguto è i giochi estivi, Cecchetto e il cinema all’aperto.
Montaguto è la banda che ti sveglia la mattina presto e la Processione.
Montaguto è la sagra dei cicatelli in piazza.
Montaguto è il ritrovo alla fontana, è il nonno che ti chiede di andare a comprare il pane e tu glielo riporti senza un pezzettino perché lo hai assaggiato durante il tragitto!
Montaguto è la merenda con la pizza del forno e il cornetto di notte!
Montaguto è l’odore del rosmarino all’entrata di ogni casa e il profumo della salsa fatta dalle nonne a fine Agosto!
Montaguto è il momento dei saluti e le lacrime a fiumi per dover salutare i tuoi amici e parenti con la consapevolezza di dover aspettare un anno intero per rivivere tutte le emozioni più genuine che possano esistere!
MONTAGUTO E’ MAGIA, MONTAGUTO E’ AMORE.

Commenti

comments

Lascia un commento