VIDEO CANALE 58 | Nuovo Vescovo per Ariano, ancora nessuna risposta dalla Santa Sede


Dalla Commissione Plenaria della Santa Sede ancora nessuna risposta alla richiesta dell’Amministratore Diocesano, Monsignor Antonio Blundo, di nominare un Vescovo per la diocesi di Ariano Irpino-Lacedonia.

Dopo l’incontro con il Nunzio Apostolico in Italia, l’Arcivescovo Adriano Bernardini, Blundo, accompagnato da altri sacerdoti, tornerà martedì a Roma per incontrare al Vaticano, il Prefetto della congregazione dei Vescovi. Non si esclude che già nelle prossime ore possa essersi la tanto attesa notizia che tutta la diocesi attende da mesi. Quello appena trascorso è stato il primo Natale senza Vescovo ad Ariano Irpino dopo il trasferimento a Caserta di Giovanni D’Alise.

Un dato è certo, Papa Francesco sin dal suo insediamento, ha invitato i vescovi a rivedere la geografia diocesana. Le diocesi italiane sono infatti 226, mentre gli accordi concordatari del 1984 ne indicavano come traguardo 113. Uno dei compiti più stringenti della conferenza episcopale, è stato quello di lavorare agli accorpamenti  come richiesto dal Pontefice. Il numero delle diocesi in alcune regioni è esorbitante. Già Paolo VI e la Cei avevano provato a sopprimerne alcune negli anni settanta, ma le resistenze furono molto forti a tal punto da accantonare tale decisione. Dietro il notevole ritardo della mancata nomina del nuovo Vescovo vi è purtroppo lo spettro  di un possibile accorpamento della diocesi di Ariano Irpino Lacedonia ad Avellino o Sant’Angelo dei Lombardi, più probabile la prima ipotesi. Molti dei sacerdoti ne sono convinti, ma nello stesso tempo si prega affinché tutto ciò non accada. E l’incontro di domani potrebbe forse finalmente fornire un quadro più chiaro. Blundo, che attualmente sta svolgendo con grande impegno e premura le funzioni di Vescovo in diocesi preferisce al momento non sbilanciarsi: «Dobbiamo attendere con fiducia».

Fonte: Canale 58

Commenti

comments

Lascia un commento