‘VOCI DI TERRA NOSTRA’, DI SCENA A SAVIGNANO I CANTI POPOLARI DELL’IRPINIA


Ha avuto enorme successo la manifestazione "Voci di terra nostra", svoltasi ieri sera a Savignano Irpino nell’incantevole scenario del Castello Guevara. Tante le persone giunte alle 20.30 per assistere al concerto organizzato nell’ambito del progetto regionale ‘Scuole Aperte’ e coordinato da Evelina Lombardi. Erano presenti i sindaci di Savignano Oreste Ciasullo, il sindaco di Montaguto Giuseppe Andreano ed il preside della scuola Giulio Lusi, il prof. Della Croce.

LE FOTO SCATTATE AL CASTELLO GUEVARA LEGGI LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

E’ stata una serata caratterizzata dai canti popolari irpini. Si è svolta una minuziosa ricerca e sono state eseguite con maestria, dal coro messo su per l’occasione dal maestro Michele Zecchino, canzoni che riecheggiavano nei nostri paesi fino a circa mezzo secolo fa. Un patrimonio importante che non deve essere abbandonato o lasciato in giacenza fino alla sua definitiva scomparsa. "Il canto popolare costituisce la nostra memoria ed è l’anima di chi ci ha preceduti, di chi sapeva sognare, senza prendere in prestito le emozioni degli altri come oggi accade a causa dei mass-media". Così ha commentato Evelina Lombardi in apertura di serata, quando ha presentato il primo dei 14 canti in programma. Ed effettivamente negli sguardi attenti delle persone si intravedeva un’emozione vera, scaturita dall’ascolto di quelle note dolci o allegre, in alcuni casi trasgressive, e comunque sempre piacevoli. Da Montaguto hanno dato man forte Fiorella De Michele e Carmelinda Carchia. La serata è terminata con l’esecuzione di un pezzo che aveva sì la melodia tipica di un canto popolare, ma che in realtà era un canto moderno per quanto riguarda la composizione. Autore dello stesso è stato infatti Roberto Savignano, che di professione fa il fotografo. I nostri complimenti vanno a lui per questa gradita dote, ma anche ai coristi, ai cinque graziosissimi bambini che hanno dato un tocco di giusta tenerezza, ad Evelina Lombardi e al maestro Michele Zecchino a cui a fine serata è stato offerto un omaggio floreale.

Monica De Mita

2010-07-05 09:54:58

5

Commenti

comments

Lascia un commento