VOLPE, CONSIDERAZIONI SU PAGAMENTO TARSU


Riceviamo e pubblichiamo una nota del Consigliere Provinciale IdV Antonio Volpe, inviata al Presidente della Provincia, Sen. Cosimo Sibilia, all’Assessore all’ambiente, Domenico Gambacorta, al Sindaco del comune di Savignano, Oreste Ciasullo e ai Consiglieri di minoranza del Comune di Savignano Irpino. La comunicazione è relativa al pagamento Tarsu del Comune di Savignano Irpino… (CONTINUA ALL’INTERNO)

Il Consigliere Provinciale IdV Antonio Volpe, ha sostenuto e condiviso le iniziative del gruppo di opposizione del Comune di Savignano, atte a garantire ai Cittadini ad un pagamento equo della TARSU, a seguito del disagio che la comunità sta vivendo per la presenza della megadiscarica.

Il Consigliere invita il gruppo di minoranza a continuare a svolgere una opposizione costruttiva e utile al Paese, pur trovandosi di fronte ad una Maggioranza insensibile alle problematiche della Comunità, che con atteggiamenti arroganti e poco trasparenti crea un clima di tristezza e di ansia nei Cittadini, al contrario della serenità e tranquillità che il Popolo di Savignano merita a seguito delle ormai note vicende accadute in questi anni male amministrati dal sindaco Ciasullo.

La collaborazione che la minoranza ha cercato è stata sempre impedita dalla maggioranza per coltivare il proprio orticello in una situazione di bisogno e di fame di lavoro vissuta dai disoccupati del nostro paese. Per garantire la dignità dei Cittadini di Savignano e per ripristinare democrazia e legalità, questa maggioranza dovrà restituire ai Savignanesi il diritto di pagare la tassa rifiuti in modo equo, considerato che il disagio della discarica lo vivono tutti in modo eguale. Altrimenti a chi è servito il sacrificio imposto al nostro Paese?

Per le ragioni esposte propone quanto segue:
Premesso che con OPCM n 3479 del 14 dicembre 2005 veniva stabilita in euro 88 a tonnellata conferita la tariffa di smaltimento comprensiva delle quote di ristoro,per il periodo 16-12-2005 fino al 31-12-2009;
che con Deliberazione Presidenziale del settembre 2009 tale importo veniva ridefinito in euro 109 oltre iva per tonnellata conferita in eguale misura per tutti i comuni della provincia di Avellino;
che il comune di Savignano Irpino ospita dal giugno 2008 l’unica discarica del territorio della Provincia,a servizio dell’intera Regione Campania,soprattutto
negli anni 2008 e 2009;
a Savignano si producono circa 250 tonnellate di rifiuti solidi all’anno che vengono conferiti direttamente in discarica, senza passare per lo STIR (un costo
in meno rispetto agli altri Comuni);
che l’aumento determinato dall’aggiornamento della tariffa, peraltro comprensiva dei costi di trattamento effettuati dallo STIR non utilizzato dal comune di Savignano, ha comportato un aumento dei costi per il comune di Savignano di circa 8000 euro all’anno;
di voler riconoscere una tariffa agevolata per il comune di Savignano da determinare in euro 88 a tonnellata, che consentirebbe una riduzione dei costi
della TARSU di cui beneficerebbe l’intera popolazione di Savignano.

Si attende, al seguito di questa proposta,una iniziativa della maggioranza, che faccia rivedere le tariffe male adottate a carico dei contribuenti di Savignano Irpino, per ripristinare un clima di collaborazione che restituirebbe alla nostra  Comunità la dignità calpestata prima da una politica poca attenta ai bisogni dei più deboli, e poi dall’imposizione da parte del sindaco Ciasullo di una  tassa iniqua e ingiusta che vede la nostraComunità penalizzata per la seconda volta.

Inoltre il Consigliere IdV si rivolge al Presidente della Provincia Cosimo Sibilia, e all’Assessore Domenico Gambacorta, per fare chiarezza sull’aumento
della Tarsu a Savignano che viene più volte attribuito alla società Irpiniambiente, pur conoscendo gli sforzi che la Provincia ha fatto nell’elargire fondi a favore della nostra Comunità.

Tutto questo per dimostrare che la buona politica si può fare indipendentemente dalla propria appartenenza.

Il Consigliere Provinciale IdV Antonio Volpe

2011-01-06 17:37:10

2

Commenti

comments

Lascia un commento