VOLPE: ‘CONSIGLIO PROVINCIALE A MONTAGUTO’


Un consiglio provinciale a Montaguto per discutere seriamente della questione frana: a richiederlo sono i cittadini di Savignano Scalo ed il consigliere provinciale dell’Idv, Antonio Volpe, che si sono dati appuntamento l’altra sera, dopo il summit tenuto in Prefettura, per programmare una serie di iniziative atte a sbloccare l’impasse della frana. «Nella prima seduta del consiglio provinciale – afferma Volpe – chiederò al presidente Sibilia di convocare a breve un’assemblea in loco per dare risposte fattive al problema…

Nel caso in cui questa situazione dovesse rimanere invariata, siamo pronti a bloccare la circolazione dei treni». Intanto è pronto a nascere un comitato civico, composto da abitanti di Montaguto, Savignano, Greci, Ariano, Casalbore e dei paesi limitrofi del foggiano per chiedere l’intervento della Magistratura e della Corte dei Conti in merito ai fondi stanziati dalle istituzioni e consumati in circa quattro anni di emergenza. «Sono stati spesi sei milioni di denaro pubblico – incalza il consigliere Volpe – e non abbiamo ottenuto risultati tangibili. Questo è il motivo per cui chiediamo a questi organi di controllo di fare chiarezza sulle modalità di spesa. Ricordo anche che sono stati espropriati terreni, non utilizzati, durante l’emergenza i cui proprietari non hanno ricevuto nemmeno i 400 euro mensili di ristoro, come previsto dalla stipula dell’atto». Poi conclude: «Ci batteremo per allargare lo stato di calamità agli altri paesi della Valle del Cervaro perché il terreno frana palesemente ovunque». Marcello Zecchino, ex sindaco di Montaguto, presente alla riunione: «Mi dispiace – sostiene – che sia rimasto da solo a rappresentare il mio paese in questa riunione. Sibilia venga sul posto con il suo consiglio, intanto i vertici delegati a risolvere questo problema si dimettano».

(Fonte: Il Mattino)

2009-07-10 14:52:12

4

Commenti

comments

Lascia un commento