L’archeologo saluta la mummia “più antica” mai trovata in Egitto

IL CAIRO, 26 gennaio (Reuters) – Gli egittologi hanno scoperto una tomba faraonica vicino alla capitale Il Cairo che contiene la mummia più antica e “più completa” mai trovata nel Paese, ha detto giovedì il capo di una squadra di scavi.

La mummia di 4.300 anni è stata trovata sotto un pozzo di 15 metri in un gruppo di tombe della Quinta e Sesta Dinastia scoperto di recente vicino alla Piramide a gradoni di Saqqara, ha detto ai giornalisti il ​​direttore del gruppo Zahi Hawass.

La mummia dell’uomo Hegasheps era in un sarcofago di calcare racchiuso in malta.

“Questa mummia potrebbe essere la mummia più antica e completa trovata in Egitto fino ad oggi”, ha dichiarato Hawass, uno degli ex ministri egiziani delle antichità.

Altre tombe scoperte appartengono a Kunumtjedeb, ispettore dei funzionari, sovrintendente dei nobili e sacerdote durante il regno di Unas, l’ultimo faraone della V dinastia. Era decorato con scene di vita quotidiana.

Un’altra tomba appartiene a Maria, “Custode dei Segreti e Assistente del Gran Capo del Palazzo”.

Tra le tombe sono state rinvenute numerose statue, tra cui statue raffiguranti un uomo e sua moglie e diversi servitori.

Segnalazione di Patrick Ver; Montaggio di Nick MacPhee

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Le azioni dell'Asia-Pacifico vengono scambiate al rialzo in vista del rapporto sull'inflazione negli Stati Uniti

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply