Stati Uniti e Germania entrano in guerra per i carri armati per conto dell’Ucraina

  • I carri armati Panther tedeschi sono considerati più adatti per l’Ucraina
  • Tutti gli occhi sono puntati sulla Germania mentre i capi della difesa si incontrano venerdì
  • Austin in Germania per incontrare il nuovo ministro della Difesa

KYIV/BERLIN, 19 gennaio (Reuters) – L’Ucraina giovedì ha implorato l’Occidente di inviare carri armati pesanti mentre i capi della difesa di Stati Uniti e Germania hanno presieduto una situazione di stallo sulle armi che potrebbe decidere il destino della guerra.

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti, Lloyd Austin, arriverà in Germania giovedì per incontrare il suo nuovo ministro della Difesa, un giorno prima di ospitare un incontro di dozzine di alleati per impegnare armi all’Ucraina.

Si dice che l’incontro, che ha avuto luogo presso la base aerea statunitense di Ramstein in Germania, sia un’opportunità per consegnare armi per cambiare lo slancio della guerra nel 2023.

In cima all’agenda ci sono i carri armati pesanti, che secondo Kiev saranno necessari per respingere una nuova offensiva russa e lanciare controffensive per riconquistare il suo territorio occupato.

“Non abbiamo tempo, il mondo non ha questo tempo”, ha scritto giovedì Andriy Yermak, capo dell’amministrazione presidenziale ucraina, sull’app di messaggistica Telegram.

“La questione dei carri armati per l’Ucraina dovrebbe essere chiusa presto”, ha detto. “Stiamo pagando per la stagnazione della vita del nostro popolo ucraino, il che non dovrebbe essere il caso”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha lanciato un appello simile tramite collegamento video ai leader riuniti mercoledì al World Economic Forum di Davos, esortandoli a consegnare al suo paese prima che la Russia lanci il suo prossimo round di missili e attacchi corazzati a terra.

READ  I conduttori di "GMA3" Amy Robach e DJ Holmes lasciano la ABC dopo aver riportato una storia d'amore

“La fornitura di carri armati occidentali dovrebbe durare più a lungo di un’altra invasione di carri armati russi”, ha detto Zelensky.

Ma per inviare i carri armati in Occidente, Washington deve risolvere un impasse con Berlino, che finora si è astenuta dall’autorizzare i paesi a inviare i suoi carri armati Leopard 2, servitori dei militari in tutta Europa.

Washington e molti alleati occidentali affermano che i Pardi – che la Germania ha prodotto a migliaia durante la Guerra Fredda ed esportato ai suoi alleati – sono l’unica opzione praticabile disponibile in numero sufficiente.

Una fonte del governo tedesco ha affermato che Berlino solleverebbe le sue obiezioni se Washington inviasse i propri carri armati Abrams. Ma i funzionari statunitensi affermano che l’Abrams non è adatto all’Ucraina perché funziona con motori a turbina che consumano troppo carburante per la consegna al sistema logistico filtrato di Kiev.

Polonia e Finlandia hanno già detto che invieranno i Panthers se la Germania toglierà il veto, e altri paesi si sono detti pronti a farlo. La Gran Bretagna ha intensificato la pressione la scorsa settimana infrangendo il divieto sui carri pesanti e fornendo uno squadrone dalla sua flotta Challenger, sebbene ne siano disponibili molti meno rispetto ai Panthers.

Colin Kall, il principale consigliere politico del Pentagono, ha dichiarato mercoledì che è improbabile che i carri armati Abrams vengano inclusi nel prossimo pacchetto di aiuti militari da 2 miliardi di dollari di Washington, che includerà anche i veicoli corazzati Stryker.

Non c’è ancora

“Non credo che siamo ancora arrivati”, ha detto Call. “Il carro armato Abrams è un equipaggiamento molto complesso. È costoso. È difficile da addestrare. Ha un motore a reazione.”

READ  Lisa Marie Presley ha preso oppioidi e ha perso 40-50 libbre. Settimane prima della morte

La Germania ha sostituito il suo ministro della Difesa questa settimana e afferma che la decisione sui carri armati è il primo punto all’ordine del giorno del nuovo ministro Boris Pistorius, che si incontrerà ad Austin.

L’Ucraina, che fa affidamento principalmente sulle varianti di carri armati T-72 dell’era sovietica, afferma che i nuovi carri armati daranno alle sue truppe la potenza di fuoco mobile per respingere le truppe russe in battaglie decisive.

I carri armati occidentali hanno armature più efficaci e armi migliori rispetto alle loro controparti dell’era sovietica, che hanno ucciso centinaia di persone da entrambe le parti durante la guerra di 11 mesi in Ucraina.

Nei primi mesi dell'”operazione militare speciale” della Russia, i combattimenti si sono intensificati nel sud e nell’est dell’Ucraina dopo che l’offensiva iniziale della Russia dal nord volta a impadronirsi di Kiev è stata respinta.

Dopo le importanti conquiste ucraine nella seconda metà del 2022, la linea del fronte si è in gran parte congelata negli ultimi due mesi, senza che nessuna delle due parti abbia ottenuto grandi guadagni nonostante le pesanti perdite nell’intensa guerra di trincea.

“La situazione al fronte è difficile”, ha detto mercoledì Zelenskiy in un discorso video. “Stiamo assistendo a un graduale aumento del numero di bombardamenti e tentativi di effettuare operazioni offensive da parte degli invasori”.

Segnalazione di Andreas Ringe a Berlino e Reuters; Scritto da Grant McCool e Himani Sarkar; Montaggio di Simon Cameron-Moore e Angus MacSwan

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *